Daniele Ciacci in Hallelujah come Digital Strategist

12 ottobre 2015

Daniele Ciacci

Nell’agenzia guidata da Valerio Franco e Mizio Ratti in arrivo anche un Head of Strategist

Prosegue il piano di crescita di Hallelujah, la digital agency milanese orientata al mondo delle Data-Driven Ideas. La struttura si è rafforzata con l’ingresso di Daniele Ciacci in qualità di Digital Strategist.

Dopo la laurea in Filologia Moderna, ottenuta con il massimo dei voti, e il seguente PhD in Italianistica all’Università di Friburgo, il professionista ventottenne ha integrato la preparazione umanistica con quella digitale grazie al MasterLab in Digital Economics and Entrepeneurship presso H-Farm. Dopodiché ha lavorato in We Are Social ricoprendo differenti ruoli, dall’Account Executive fino al Research and Insight Analyst.

“Quello che ci ha colpito di più di Daniele – afferma Valerio Franco, partner di Hallelujah – è la sua preparazione trasversale e il suo eclettismo. Ci ha conquistati quando ci ha spiegato che la sua ambizione è intercettare ciò che interessa alle community per ricreare su queste ultime una comunicazione più efficace. È un’ambizione che corrisponde alla mission di Hallelujah”.

Ciacci è il primo ingresso nel team di Digital Strategist di Hallelujah (ma in arrivo c’è anche un Head of Strategist), reparto particolarmente importante per l’agenzia che si pone come obiettivo principale quello di redarre strategie digitali supportate sempre da solidi insight.

“Daniele è un altro bell’esemplare di Unicorn – continua Mizio Ratti – non è stato facile trovare una persona appassionata alla comunicazione che abbia allo stesso tempo il talento di leggere e interpretare i dati. Se finora il nostro intento era quella di formare una nuova generazione di techno-creativi, con Daniele potremmo ambire anche a un’evoluzione della figura dei Digital Strategist”.