Beintoo e Tapad, cross device data e mobile audience per misurare l’efficacia dell’adv

8 ottobre 2015

Beintoo, la mar-tech company italiana, ha annunciato una partnership con Tapad, il leading provider di soluzioni di cross-device marketing unificate. Attraverso la partnership, Beintoo implementerà i dati cross-device privacy-safe di Tapad per estendere ulteriormente le audience e l’offline attribution all’interno delle piattaforme BeAudience e BeAttribution.

“Il nostro team si è distinto nella formazione di audience proprietarie basate sugli interessi offline e l’intent dei consumatori – ha dichiarato Antonio Tomarchio, ceo di Beintoo -. Attraverso i cross-device data di Tapad, possiamo ora offrire una visione olistica del behavior degli utenti. Il risultato è un maggiore ritorno sulla loro spesa pubblicitaria e una prospettiva completa dell’efficacia delle loro campagne”.

All’interno di BeAudience, Beintoo potrà ora estendere i geo-behavioral data proprietari, basati sugli interessi offline e l’intent degli utenti, dai mobile device agli altri dispositivi connessi del consumatore.

Gli advertiser, attraverso la piattaforma BeAudience, potranno beneficiare di una  più ampia panoramica dei consumatori, attraverso smartphone, tablet, desktop e smart tv, permettendo attività di retargeting cross-device all’interno delle piattaforme partner.

Con la piattaforma BeAttribution, invece, Beintoo impiegherà i dati cross-device di Tapad per fornire analisi di attribuzione offline e verificare l’effettiva efficacia delle campagne online-to-offline. Attraverso BeAttribution Beintoo permette agli advertiser di beneficiare di mesurement insights sull’impatto di ogni touchpoint digitale. “Estendendo il panorama dei consumatori a più dispositivi, Beintoo risponde a un’esigenza di marketing cruciale”, ha aggiunto Are Traasdahl, fondatore e ceo di Tapad.

Il Device Graph di Tapad, che gestisce l’algoritmo di cross-device, interpreta trilioni di data point ogni mese per determinare se diversi dispositivi sono collegati tra loro. La soluzione utilizza un approccio combinato di dati, sfruttando la modellazione sia probabilistica che deterministica dei dati. Nielsen ha recentemente confermato che l’accuratezza del cross-device matching di Tapad corrisponde al 91,2%.