L’anima generalista di Deejay Tv sbarca sull’Isola di Adamo ed Eva

6 ottobre 2015

Laura Carafoli

Il svp Laura Carafoli: “Questo programma ha le caratteristiche che contraddistinguono il gruppo, saper stupire e innovare”

di Valeria Zonca


Spogliarsi degli abiti, approdare sull’isola croata di Mljet e trovare l’anima gemella: è questo in sintesi il plot di L’isola di Adamo ed Eva-Alle origini dell’amore, che arriva domani sera alle 21,15 in Italia in prima tv e in esclusiva su Deejay Tv (tasto 9 del dtt, 145 su Sky Canale 145 e 9 di Tivùsat), il canale neo-generalista del Gruppo Discovery.

Si tratta di un format internazionale già sperimentato con successo in 8 Paesi europei (Francia, Germania, Olanda, Spagna, Polonia, Danimarca, Finlandia e Norvegia), ma indubbiamente ‘chiacchierato’: la struttura è quella di un dating show di dieci puntate con una coppia più un terzo incomodo a puntata (ma nella quarta e nell’ottava i personaggi saranno 4). I concorrenti sono nudi durante le riprese, ‘pixelati’ nelle parti più intime nella versione in onda in prime time, ma senza segreti durante la versione non censurata prevista alle 23,05. La produzione è di Endemol Italia e la conduzione è stata affidata a Vladimir Luxuria che punta sull’ironia.

“E’ la prima produzione originale del canale e abbiamo deciso di iniziare con questo programma perché ha le caratteristiche che contraddistinguono il gruppo: saper stupire e innovare – ha spiegato Laura Carafoli, svp Programming & Content di Discovery Italia -. La messa in onda nelle precedenti settimane delle puntate delle edizioni straniere ha convinto una media di 300mila contatti con l’1,3-1,4% di share. L’obiettivo è quello di superare la percentuale con l’edizione italiana”.

Il lancio del programma è sostenuto da una campagna di Leo Burnett in tv, sui canali del gruppo, web e radio. Con l’hashtag #lisoladiadamoedeva domani sera sarà organizzato un live twitting.

“Il programma può suscitare molto interesse social ed entrare nei trend topic – ha proseguito la svp -. La tv generalista è un territorio ancora inesplorato per Discovery Italia. Il pubblico del canale generalista è diverso da quello dei nostri canali tematici e ha esigenze diverse: per Real Time è target femminile 25-49 anni al 75% e per DMax è maschile al 65%. Con Deejay Tv non c’è sovrapposizione di spettatori – ha precisato Carafoli -. Abbiamo avuto precise disposizioni dalla nostra concessionaria Discovery Media di intercettare un pubblico femminile più ampio, adulto e ricettivo, pari al 55% lasciando un margine del 45% agli uomini: ripercorriamo i linguaggi della tv generalista e dell’intrattenimento, sempre con l’input dell’innovazione. Stiamo guardando anche a Oriente dove la sperimentazione è molto avanti”.

Sarà un autunno caldo quello di Deejay Tv con il lancio di 5 nuove produzioni inedite. Dopo L’isola di Adamo ed Eva, il 25 ottobre sarà in palinsesto la prima delle sei puntate in prime time di Hotel da incubo con lo chef Antonio Colonna. Il 5 novembre l’appuntamento sarà con la miniserie in tre puntate Tut, la storia del faraone egiziano Tutankhamon, interpretata da Ben Kingsley e in onda negli Usa sul canale Spike. Il 9 novembre sarà la volta di Boats, il programma di reportage realizzati da videomaker, presentato da Pif, che andrà in onda in seconda serata ogni lunedì alle 23 per 8 puntate. Il 6 dicembre debutterà il game show Trash or Treasure (non ancora definito il titolo), condotto da Costantino della Gherardesca: una via di mezzo tra lo storico Ok il prezzo è giusto e Affare fatto. In attesa che arrivi, nel 2016, anche sul canale 9 del dtt il cooking show, dopo l’acquisizione del format Top Chef.