Lavazza presenta il calendario 2016 ‘From Father To Son’. Investimento 2 milioni di euro

29 settembre 2015

di Serena Poerio 


È la nuova generazione degli Earth Defenders, giovani agricoltori under 40 depositari di antiche tradizioni e promotori del cambiamento, quella ritratta negli scatti del 26enne Joey L. per il Calendario Lavazza 2016. ‘From Father to Son’ è realizzato in collaborazione con Slow Food ed è in vendita in edizione limitata di 1000 copie per sostenere Terra Madre Giovani – We Feed the Planet, l’evento che riunirà a Expo Milano, dal 3 al 6 ottobre, più di 2.500 giovani contadini provenienti da 120 Paesi di tutto il mondo, ospitati da oltre 500 famiglie lombarde.

“Il calendario – ha affermato Francesca Lavazza, direttore corporate image dell’azienda – è uno strumento di sostenibilità, che appoggia e amplifica l’impegno di Lavazza in questo progetto. Il futuro di queste persone è il nostro”. L’investimento per il calendario 2016 è stato di due milioni di euro.

La campagna, firmata Armando Testa, con la direzione creativa di Michele Mariani, e pianificata da Mec, sarà declinata in affissioni e sul web, con una ripartizione del budget tra esterna e online rispettivamente del 70% e del 30%. Fino al 31 ottobre ci sarà una domination nelle stazioni di Milano Centrale, Cadorna e Rho Fiera, un presidio è previsto presso Eataly Smeraldo, mentre i 13 scatti del calendario saranno esposti fino al 7 ottobre a Expo 2015 nel Padiglione Italia.

Da ieri il progetto è presentato anche online. Su Instagram, social network di cui l’azienda è uno dei principali investitori in Italia, è previsto inoltre un progetto che insieme Joey L. si rivolgerà ad alcuni Instagramers selezionati per seguire il live dei protagonisti dell’evento.

Terra Madre Giovani – We Feed the Planet è un’iniziativa sostenuta da un programma di crowdfunding che ha raccolto circa un milione di euro. E’ possibile sostenere i giovani Difensori della Terra sui canali social con l’hashtag #EarthDefenders. Nel calendario è previsto inoltre uno scatto dedicato a Oxfam.

La manager tiene a ribadire che in Lavazza, società che quest’anno ha festeggiato i 120 anni di attività, è rappresentata la quarta generazione: “Abbiamo un ruolo di passaggio, siamo un ponte che attinge alle tradizioni del passato ed è rivolto verso le innovazioni del futuro”.

Proprio in riferimento all’anniversario dei 120 anni, l’azienda ha realizzato quest’anno insieme a Y&R una campagna internazionale il cui claim è ‘Lavazza, there’s more to taste’ e che racconta di come alla fine dell’Ottocento un giovane e intraprendente Luigi Lavazza abbia scoperto il mondo e creato la miscela di caffè (vedi notizia).

“Per il prossimo anno sul fronte internazionale lavoreremo in continuità con questo soggetto – ha commentato Francesca Lavazza -. In Italia prosegue la saga della nostra campagna Paradiso di Armando Testa. A Natale andremo on air con Lavazza a Modo mio, gli interpreti per il 2015 restano gli stessi”.

Sul lancio di nuovi prodotti, la manager ha dichiarato “abbiamo lavorato con Slow Food a una nuova miscela di caffè messicano e colombiano, continuiamo a produrre Kafa in edizione limitata”.

Sul lancio di nuovi coffee shop per il 2016 si andrà di pari passo con il riposizionamento che l’azienda ha avviato insieme a Interbrand. Sul fronte sponsorizzazioni sono allo studio i rinnovi di partnership con il tennis di Wimbledon, Us Open e Roland Garros.