Canale 5 ingaggia De Filippi, Scotti e De Sica a Striscia per mantenere gli ascolti

21 settembre 2015

Christian De Sica e Michelle Hunziker

Antonio Ricci: “Vantaggio di 10 punti sulla Rai sul target 15-64. Mediaset via da Sky? Lo vorrebbe Bolloré”

di Valeria Zonca


Riparte stasera su Canale 5 in access prime time alle 20.40 la 28esima edizione di Striscia La notizia – La voce dell’invadenza.

Il Tg satirico ideato e scritto da Antonio Ricci cala nella prima settimana tre ‘pezzi da novanta’, affiancando alla ‘collaudata’ Michelle Hunziker per le prime due serate (oggi e domani) Maria De Filippi, icona dell’ammiraglia Mediaset. Domani e dopo ci sarà Gerry Scotti, mentre venerdì e sabato Mara Venier. Successivamente, la show girl svizzera condurrà il programma con la new entry Christian De Sica (dal 28 settembre al 24 ottobre) e con Ezio Greggio (dal 26 ottobre al 28 novembre e dal 25 gennaio al 6 febbraio). ‘Regalo di Natale’ per i telespettatori sarà la parentesi Greggio-Enzo Iacchetti (dal 30 novembre al 23 gennaio), mentre concluderà la stagione il duo Ficarra e Picone (dall’8 febbraio al 4 giugno).

Tra le novità di quest’anno anche il trasloco da Milano 2 nel nuovo e più grande studio di Cologno Monzese “che ci offre l’opportunità per essere ancora più un varietà – ha dichiarato in conferenza stampa lo scorso venerdì 18 settembre il patron Ricci – e ci dà tanti spunti per la rubrica ‘Spetteguless’, vista la vicinanza al ‘vivo’ dell’azienda”.

Il ‘tormentone’ del momento riguarderebbe l’uscita delle tre reti generaliste dalla piattaforma Sky. Ascoltando le voci di corridoio, secondo Ricci potrebbe esserci “dietro un disegno, visto che Bolloré dovrebbe comprare parte di Mediaset, la vuole libera da Sky”.

Eguagliare la media degli ascolti della passata stagione (19,48%) è l’obiettivo di Canale 5, “non difficile da ottenere – secondo Ricci -. La ‘guerra’ con Affari Tuoi è più un pretesto che serve a movimentare i social, in realtà abbiamo un vantaggio di 10 punti sul target di pubblico 15-64 anni che è incolmabile per la concorrenza. In questo caso siamo noi a fare un vero servizio pubblico. Auguro ad Antonio Campo Dall’Orto un vero rinnovamento, ma il nuovo dg dovrebbe cambiare il tipo di pubblico per poter competere con Canale 5”.

Cinque i nuovi inviati, selezionati tra coloro che hanno presentato i loro servizi dimostrativi: Eugenio il Genio (Giancarlo Macorano), Pinuccio (Alessio Giannone), Rajae Bezzaz, Chiara Squaglia e Riccardo Trombetta.

In attesa del nuovo logo, fiero dello spoileraggio su Masterchef 4 e del licenziamento degli inviati Fabio e Mingo (“se il principio fosse applicato nei giornali, le redazioni sarebbero deserte”, ha dichiarato Ricci), uno dei programmi più longevi della tv commerciale punta ancora sugli inviati storici, tra cui, per citarne alcuni: Dario Ballantini alle prese con i nuovi personaggi Ignazio Marino e Angela Merkel, Davide Rampello, Valerio Staffelli, tapiroforo ufficiale di Striscia dal 1996, Giampaolo Fabrizio, tra i parlamentari nei panni di Bruno Vespa, Cristiano Militello, Stefania Petyx, Brumotti, a caccia di sprechi e incompiute in sella alla sua bici, Antonio Casanova, Max Laudadio, Charlie Gnocchi.

Confermate per il terzo anno consecutivo le Veline Irene Cioni e Ludovica Frasca. La regia è affidata a Mauro Marinello per l’11esima edizione consecutiva. Nuova coreografa è Manuela Bertolo. La sigla del Gabibbo quest’anno è dedicata al mondo della finanza.