Mars avvia una gara media per l’Italia

17 settembre 2015

di Serena Poerio


Secondo quanto risulta a Today Pubblicità Italia sarebbe partita la gara media di Mars. Il pitch per la gestione delle attività di planning e buying riguarderebbe il nostro Paese coinvolgendo le più importanti holding media. A fine 2014 la multinazionale statunitense, specializzata nel settore agroalimentare e principalmente nota per i suoi prodotti dolciari, aveva messo in discussione il budget media, precedentemente gestito da Starcom (Publicis Groupe), assegnando l’incarico a Mediacom (GroupM).

In quell’occasione l’azienda aveva riferito in una nota il ruolo di Starcom come partner strategico nelle aree critiche del media buying, precisando la volontà di lavorare nel 2015 con un’unica agenzia per il global media planning: “L’assegnazione dell’incarico a Mediacom non è stata frutto di una riflessione sulla performance delle attuali agenzie di riferimento.

Questo cambiamento allineerà il nostro modello di planning con l’attuale struttura creativa globale e renderà il media un driver di crescita ancora maggiore. Con il costante cambiamento in corso nello scenario dei media, la nuova agenzia ci consentirà di operare al meglio nel nostro business globale garantendo efficacia ed efficienza al nostro media planning”. Lo spending globale di Mars è stimato in oltre 1,5 miliardi di dollari. Tra i marchi che fanno capo al gruppo ci sono, tra gli altri, Pedigree, Whiskas, M&M’s, Twix, Snickers e Kitekat.