Spikes Asia: talenti italiani tra i Grand Prix

14 settembre 2015

‘Life Saving Dot’ fa incetta di premi: tra i credits Cinzia Crociani di Grey Group Singapore, Marco Iodice, Giovanni Fantoni Modena di Grey Works e HFilms Milano come casa di produzione

di Giovanni Lunghi

Il momento più atteso è arrivato: Spikes Asia ha svelato i suoi Grand Prix. La campagna che quest’anno fa un bel pieno di awards è ‘Life Saving Dot’ di Grey Group Singapore. Al top nelle categorie Outdoor, Innovation (Grand Prix) e Healthcare (un Gold, nessun Grand Prix assegnato per la categoria). La sorpresa è che tra i credits si scoprono dei talenti nostrani: Cinzia Crociani tra i creativi di Grey Group Singapore, Marco Iodice, Giovanni Fantoni Modena di Grey Works e HFilms Milano come casa di produzione. Dopo aver esteso le congratulazioni a tutte le interessanti campagne che si sono aggiudicate i premi (citate sul sito www.spikes.asia) si pone una riflessione più generale. Come disse il saggio David Ogilvy rivolgendosi ai creativi: “If you, my fellow copywriters or art directors, want to win the award, devote your genius to making the cash register ring”.

In pratica, il vero premio sta nei risultati in termini di profitti. Potrebbe anche suonare come un monito per chi, negli anni, ha creato un vero e proprio business sui ‘creative awards’ che, in effetti, risultano efficaci strumenti per le agenzie in termini di credenziali per acquisire nuovi clienti. Ultimamente sembra che, nella corsa agli ‘awards’ più accreditati (come tutti quelli appartenenti al brand portfolio di Lions Festival), si stia manifestando la tendenza a presentare/premiare campagne sociali. Apparentemente non le più dedicate a far “suonare i registri di cassa” dei clienti di agenzia. Ma anche le multinazionali si stanno convertendo a temi che sembrano sovrapporsi a quelli delle ONG.

In questo senso,  una produzione firmata BBDO Gurgaon (India) per conto della Confederazione indiana delle ONG (ICONGO) lancia un appello addirittura a Terry Savage, l’australiano inossidabile patron di tutti i Lions Festival. La descrizione del progetto, in shortlist a Spikes Asia, pone un quesito interessante: come mai tante campagne sociali presentate al Cannes Lions  si chiudono dopo la fine di giugno?