La Cooperativa Bagnini di Cervia misura la propria reputazione con Travel Appeal

6 agosto 2015

Fornire l’immagine della reputazione digitale di circa 200 stabilimenti balneari e dell’impatto che questa immagine ha, a sua volta, sulla reputation del territorio. È questo l’obiettivo dello studio commissionato dalla Cooperativa Bagnini di Cervia alla società Travel Appeal e finanziato dall’istituto bancario UniCredit. Uno studio unico a livello italiano, per la prima volta infatti sono gli stabilimenti balneari di un lungo tratto di costa ad analizzare la propria immagine che gli permetterà di conoscere e gestire la propria web reputation per meglio collocarsi nel mercato del turismo 2.0. Una ‘fotografia’ digitale per 9 km di costa, che sarà presentata nell’ambito di un convegno realizzato a Cervia dalla Cooperativa Bagnini il prossimo ottobre, alla presenza degli assessorati al turismo della Regione Emilia Romagna, del Comune di Cervia, ai rappresentanti di UniCredit e degli specialisti del turismo digitale della società Travel Appeal. Nel corso del convegno saranno illustrati pregi e criticità emersi dai dati raccolti commentati da giornalisti del settore e da esperti del digitale.

La società Travel appeal sta già analizzando l’immagine digitale di 200 imprese balneari di Cervia e proseguirà individuando azioni e soluzioni, misurando i risultati ottenuti, con l’obiettivo di migliorare l’appeal digitale di questo tratto di costa, fornendo oltre che una panoramica complessa anche uno strumento in grado di mantenere le imprese sempre aggiornati sull’appeal della propria struttura verso il mercato. Oltre agli aspetti generali delle strutture – impressioni generali, pulizia, dimensione, funzionalità, gradimento, estetica, tranquillità l’analisi ricadrà sulla ricettività (dai servizi agli arredi all’ambiente) sulla ristorazione (dall’estetica alla qualità del cibo, al gradimento dei piatti e dei prodotti utilizzati) fino all’accoglienza e ai servizi ricreativi disponibili, per terminare con i costi. Insomma un’indagine accurata che permetterà di stabilire il grado di reputazione occupato dalla singola impresa sul web e il sentiment relativo all’oggetto del monitoraggio, ovvero il livello di soddisfazione su tutti i canali di guest rating e gli ambienti web di riferimento: i siti, i blog e i social network, riferiti all’offerta distribuita.

“Siamo consapevoli che commenti e richiami espressi sui social network dai turisti influenzano sempre più orientamenti e scelte dei luoghi di vacanza e, di conseguenza, il futuro delle nostre imprese – sostiene il presidente della Cooperativa Bagnini di Cervia Danilo Piraccini -. Oggi con un semplice click si ottiene il valore, o disvalore, reputazionale”.

“Proprio a Cervia circa due mesi fa, nell’ambito della presentazione di UniCredit 4 Tourism, programma messo a punto dal gruppo bancario, stiamo agendo in concreto per supportare le imprese del settore turistico non solo da un punto di vista economico con circa 200 milioni di budget stanziato per la sola Emilia Romagna ma anche operativo, con una linea di prodotti ad hoc che comprende anche nuovi servizi assicurativi e strumenti di analisi capaci di aumentare il livello di conoscenza del mercato turistico, proprio come il sistema messo a punto da Travel Appeal”, spiega Luca Lorenzi, Deputy Regional Manager Centro Nord di UniCredit.