Emporio Adv vince la gara di Caissa

3 agosto 2015

Enrico Accettola

L’agenzia di comunicazione integrata Emporio Adv, con sedi a Udine e Milano, si è aggiudicata la gara indetta da Caissa, uno dei più grandi tour operator cinesi, che conta 3mila dipendenti e 23 filiali nel Paese del Dragone e organizza viaggi soprattutto tra Cina ed Europa. Oggetto del contratto intercontinentale, il naming, la creazione del logo e del pay off per una nuova business unit del gruppo cinese, dedicata specificatamente a pacchetti-viaggio di lusso. Dato il target di riferimento, eterogeneo per età e interessi, Emporio Adv ha voluto puntare su un codice semplice, ma di grande effetto: gusto sofisticato ed eleganza senza tempo, sono i concetti espressi dal minimalismo grafico del logo ispirato al compasso; gli elementi simbolici e sonori del nome scelto puntano a raggiungere una comprensione internazionale e interculturale, richiamando l’idea del piacere del viaggio e dell’esperienza di lusso mentre il pay off suggerisce il desiderio del viaggio e le infinite mete possibili.

L’agenzia di comunicazione guidata da Enrico Accettola ha anche lavorato sull’aspetto emozionale del prodotto Caissa, ideando una Club Card per globetrotter di lusso e declinata su tre target individuati in base all’età e agli interessi: l’idea è di offrire così pacchetti e itinerari su misura.  Il team di Emporio Adv che ha lavorato al progetto è composto dal direttore creativo, Marco Finoia, dal client director Enrico De Giorgio, dal senior account Filippo Girardi, dalla copywriter Francesca Cerno, dalla purchase manager Jasmine Angeli e dalla sales assistant Eleonora D’Alessandri. Un successo che è anche frutto della collaborazione con l’Università di Udine. Il progetto è infatti nato grazie all’esperienza all’estero di Monia Massarini, dottoranda in Comunicazione Multimediale dell’Ateneo friulano che, dopo essere rientrata da un periodo di ricerca a Shanghai, ha fornito il contatto e affiancato l’agenzia in qualità di project manager e consultant per il mercato e la cultura cinesi.