Yahoo: le tre regole per scrivere un buon copy e migliorare gli annunci digitali

21 luglio 2015

Di Hobson Powell, Senior Director Optimization Services, Yahoo
Qual è la differenza fra un annuncio pubblicitario semplicemente ben fatto e uno che davvero funziona? Per essere sicuri di riuscire a portare gli utenti su un determinato sito,  gli operatori del marketing digitale dispongono oggi di diverse tattiche di ottimizzazione – quali bid, budget, targeting – tutte progettate per migliorare i risultati delle proprie campagne. Ma la sola cosa che il cliente potenziale effettivamente vede è l’annuncio; su quale tipo di annuncio un consumatore cliccherebbe?
Dopo aver studiato l’impatto di migliaia di annunci digitali, abbiamo verificato che il loro successo deriva dal rispetto di tre fattori fondamentali.
1°. – Utilizzare soggetti emozionanti, linguaggio chiaro e credibile per entrare in contatto con il target di riferimento.

Emozioni: Un contenuto di qualità riesce a vendere un prodotto o un servizio raccontando una breve storia in cui sia possibile identificarsi. Il pubblico, infatti, più che limitarsi a leggere ha bisogno di sentire un messaggio, e che questo provochi reazioni a livello emotivo.
Lingua: Un testo pubblicitario non deve stupire con un vocabolario ricercato. Meglio un linguaggio che il target possa recepire immediatamente e rispetti la legge del K.I.S.S. (Keep It Simple, Silly!)
Credibilità: I consumatori di oggi affinché accettino un messaggio, devono potersi fidare. Un modo per creare fiducia è quello di utilizzare le parole nella sfera semantica della credibilità e fare affermazioni vere e dimostrabili con prove oggettive di terze parti (per esempio evidenziare premi e riconoscimenti emessi da istituzioni indipendenti)

2° Risvegliare l’attenzione, informare e rimandare al sito: raccontare un storia che cambi il comportamento

Risvegliare l’attenzione: E’ necessario utilizzare termini che aiutino a coinvolgere l’audience nel messaggio e a creare la scintilla per stabilire una relazione. Uno dei migliori modi per connettersi con gli utenti è con un teaser o una domanda provocatoria. Le domande possono creare interazione e l’interazione può portare all’azione.
Informare: E’ opportuno focalizzarsi sui benefici del prodotto piuttosto che sulle sue caratteristiche. Perché un determinato prodotto/servizio è diverso? Qual è il vantaggio competitivo? informazioni come prezzo, valore, disponibilità, servizio clienti, competenza, coerenza e recensioni saranno senz’altro utili

Richiamare al sito. La chiave del successo della pubblicità digitale? Motivare gli indecisi. Ogni annuncio ha bisogno di una solida call to action; qualcosa che porti il consumatore sul  sito. Una call to action ben fatta offre informazioni in più e spinge gli utenti a fare il passo successivo.

3° – Dare voce al “Maestro” interiore. Creare un ritmo che generi connessioni.
Un buon testo, come la buona musica, ha un ritmo tutto suo ed è più focalizzato sulle persone di quanto non lo sia sul prodotto. Per connettersi con le persone – con i loro bisogni, con le loro aspirazioni – è importante creare annunci che distinguano dalla concorrenza il business che stanno promuovendo.
Ultimo ma non meno importante: il lavoro di un buon copywriter non è mai finito. Continuare a riscrivere e migliorare i testi per essere sicuri di stare al passo con le dinamiche complesse e di un mercato in continuo mutamento è fondamentale per una strategia di successo.