Federsalus aderisce allo Iap

20 luglio 2015

Vincenzo Guggino

di Federico Unnia


Dall’1 luglio FederSalus, associazione italiana dei produttori e distributori di integratori alimentari, è la prima realtà del settore che entra a far parte dell’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria. L’Ingresso nello Iap rappresenta un ulteriore passo avanti verso una comunicazione commerciale corretta e trasparente, un impegno etico che tutte le aziende dovrebbero assumere, soprattutto quelle che operano nel settore della salute. Un lavoro in questa direzione era stato già avviato anni or sono quando inizio l’attività del Gruppo di Studio sui Codici di Condotta, gruppo che ha definito i principi guida utili a migliorare e rendere più trasparente la comunicazione al consumatore di integratori alimentari.

L’attenzione dello Iap verso questo settore è stata costante negli anni, progredendo di pari passo in ragione dello sviluppo di questo importante settore economico italiano. Nel 2014 i provvedimenti formali – pronunce e ingiunzioni – che hanno riguardato gli integratori sono stati 20. Considerando l’area ‘Cura della persona’ questi 20 casi rappresentano il 20% per quanto riguarda l’attività del Giurì e il 40% per quanto riguarda quella del Comitato.  Considerando anche i casi risolti in via breve (57), la totalità dei casi esaminati riguardanti gli integratori è di 77.

“L’ingresso di FederSalus nella compagine associativa dello IAP rappresenta anche l’occasione per il comparto degli integratori per far emergere le specifiche esigenze di comunicazione degli operatori, esigenze che potrebbero dar luogo a sviluppi anche regolamentari, qualora fossero ritenuti necessari o opportuni. In ogni caso la collaborazione che si delinea avrà come primo risultato quello di mettere “a sistema” un’importante settore economico con il mondo della comunicazione italiana, con le auspicate sinergie che ne potranno scaturire” ha commentato Vincenzo Guggino, segretario generale dello Iap. Sono oltre 160 le aziende associate a Federsalus. Il valore complessivo del mercato degli integratori è di  2,4 miliardi di euro (+7,6% rispetto allo scorso anno), con 173 milioni di confezioni vendute. Da stime Federsalus: sono 1.200 le aziende operanti nel settore  che danno lavoro a  100.000 gli addetti.