Econocom conferma Sterling Cooper per le attività di comunicazione 2015

8 luglio 2015

Econocom, digital service provider europeo che da quarant’anni affianca le aziende nella scelta delle soluzioni innovative più utili a potenziare il loro business, prosegue nel suo percorso di posizionamento come abilitatore digitale per le imprese e sceglie Sterling Cooper per tutte le attività di comunicazione. Il MarCom dell’azienda ha indetto un pitch a fine 2014 per scegliere l’agenzia di riferimento, e la struttura milanese si è aggiudicata la selezione finale, in shortlist con Soho Square (gruppo Ogilvy & Mather Italia). Prosegue quindi un percorso di collaborazione iniziato l’anno scorso con la campagna di employer branding #alwaysON, che raccontava in prima battuta al personale Econocom il nuovo approccio sul mercato.  Il 2015 vede evolvere questa idea nel nuovo concept #thefutureisON, una vera e propria strategia globale di comunicazione che interpreta efficacemente i punti chiave del piano di riposizionamento strategico ‘Mutation 2013-2017’ che l’azienda sta portando avanti non solo nella country Italia ma a livello globale.

Barbara Loru, marketing manager di Econocom, così racconta come il MarCom sta cotribuendo al cambiamento: “Lavoriamo ogni giorno per portare il nostro Gruppo a un livello superiore e inedito di creatività ed efficacia della comunicazione. Sterling Cooper ha compreso e condiviso questa tensione, rivelandosi un partner affidabile che sa supportare in modi nuovi e impattanti la nostra strategia”.

L’agenzia ha ideato un percorso di storytelling che scorre attraverso una serie di digital experience reali, disegnate e rese possibili da Econocom, che impatteranno nella vita quotidiana di tutti noi: queste racconteranno come ciò che si immagina appartenere a un futuro più o meno prossimo, sia in effetti una realtà che già appartiene ai nostri giorni. E #thefutureisON sarà la nuova parola chiave intorno a cui ruotano tutti i progetti. “#thefutureisON è più di una campagna: è una strategia di ampio respiro, coerente al paradigma della convergenza mediale – commenta Lorenzo Cabras, ceo di Sterling Cooper – e che adotta un linguaggio finalmente bottom-up: dai contenuti verso l’awareness, e non viceversa. Abbiamo disegnato un impianto strategico che non solo ci ha consentito di vincere il pitch, ma che ci sta dando la grande soddisfazione di poter lavorare davvero a quattro mani con il management di Econocom su un progetto ampio, importante ed estremamente challenging”.

Il Country Manager di Econocom Italia Enrico Tantussi guida l’azienda in questo percorso di riposizionamento: “Il nostro obiettivo italiano è divenire la principale forza trainante di Econocom in Europa. È imprescindibile a questo scopo un piano di comunicazione che acceleri e rafforzi il nostro ruolo di leader nei servizi digitali, mantenendo anche il primato interno in creatività e originalità che abbiamo sempre dimostrato. Sono convinto che Sterling Cooper possa continuare a contribuire in maniera significativa per raggiungere i traguardi che ci siamo prefissati”.