Fiat 500 on air da oggi con Leo Burnett e Maxus

6 luglio 2015

di Fiorella Cipolletta


Il 4 luglio è diventato sinonimo di Fiat 500. In questo giorno, nel 1957, Torino festeggiò la nascita della Fiat 500, un’auto che ha fatto la storia della cultura e del costume italiano. Esattamente cinquantotto anni dopo, la storia si ripete: la ‘piccola grande vettura’ emblema della motorizzazione di massa, e a pieno titolo entrata nell’immaginario collettivo, è diventata un’icona del Made in Italy. Con più di 1,5 milioni di unità vendute, oggi il testimone viene raccolto dalla Nuova 500 con cui il marchio è pronto ad affrontare le nuove sfide del mercato, senza dimenticare le proprie, profonde, radici. Per la ‘world premiere’ della Nuova 500 è stato scelto il Lingotto di Torino, una location simbolica che, al pari dell’icona 500, ha saputo adattarsi al tempo ed evolvere rispettando la propria tradizione.

Per il lancio della nuova citycar Fiat ha pianificato con Maxus una strategia di comunicazione articolata in due step. A partire dal 3 luglio sino a domenica 5 luglio è andata on air su tutte le emittenti televisive nei formati da 60” e 30” lo spot firmato da Doner Usa in collaborazione con l’ufficio Uk dal titolo ‘Masterpiece’. “Un’operazione in linea con il famoso viral Blue Pill –  spiega a Today Pubblicità Italia Carlo Colpo, Head of Fiat and Abarth Brand Marketing Communication  Emea presso Fiat Group Automobiles – che chiude il cerchio dal tono ironico partito con la comunicazione creativa per Fiat 500X”.

La campagna, girata dal regista Antony Hoffman alla reggia di Venaria Reale di Torino, racconta di un restauratore alle prese con un rifacimento di una statua importante all’interno di un museo. Nel momento topico del restauro la guardia del museo provoca incidentalmente un rumore che coglie di sorpresa il restauratore, che involontariamente fa cadere una parte delicata della statua. “Il concept sottolinea che quando tocchi un capolavoro devi sapere dove mettere le mani – continua Colpo -. L’icona di casa Fiat si rinnova, ma rimane lo stesso capolavoro solo più moderna e al passo con i tempi. Lo spot dopo il week end migrerà sul web per scatenare e amplificare il messaggio, dando così spazio alla campagna tv firmata da Leo Burnett Italia e pianificata da Maxus. Da lunedì, per una settimana, sarà on air una comunicazione dal linguaggio più esteticamente ‘intellettuale’”.

Lo spot si apre con una domanda: “È possibile migliorare un’icona?”.Successivamente mostra oggetti che nel tempo si sono evoluti come il passaggio dalla piuma alla penna stilografica sino ad arrivare al tasto del computer. Lo schermo si popola di oggetti indispensabili che continuano a segnare la nostra società, ma che allo stesso tempo hanno subito delle trasformazioni, sino ad arrivare alla Fiat 500 del 1957, poi seguita da quello del 2007 e infine  al nuovo modello 2015. “È una campagna esplicativa del prodotto – continua Colpo – che mostra in modo letterale l’evoluzione della Fiat 500. Oggi, dunque, la nuova 500 si rinnova nel segno della continuità estetica e dell’evoluzione tecnologica. Un film volto a mostrare le caratteristiche della citycar dal linguaggio più raffinato”.

La Nuova 500 è stata ripensata e si conferma un prodotto elegante che non dimentica di essere divertente: circa 1.800 particolari inediti, tutti studiati per valorizzarne l’originalità, e, al contempo, conferire al modello uno stile ancora più elegante. La prossima iniziativa di Fiat vedrà protagonista Panda K-Way.  A metà luglio sarà on air la nuova campagna Panda K-Way con protagonista Piero Chiambretti che unirà in matrimonio i due brand. A settembre sarà la volta di un flight di recall per tutti i marchi Fiat.