Ihavebao porta a Expo ‘The Spirit of Chinese Brushwork & Crafts’

3 luglio 2015

Si terrà mercoledì 8 luglio alle ore 12 la conferenza di presentazione di ‘The Spirit of Chinese Brushwork & Crafts’, esperienza polisensoriale appositamente ideata da Ihavebao per il padiglione KIP International School ad Expo 2015, che si avvale delle moderne tecnologie multimediali per raccontare l’essenza della creatività e dell’estetica cinese. Attraverso un’elaborazione di immagini ad altissima risoluzione proiettate su uno schermo olografico e uno schermo panoramico di 30 metri, lo spettatore sarà avvolto nel fascino antico di una cultura millenaria e immerso nella tradizione e nell’incanto delle arti e dei mestieri del gigante asiatico. Con questa iniziativa, patrocinata dalla Fondazione Italia Cina, viene superato il modello tradizionale di un’esposizione di opere e oggetti d’arte attraverso l’elaborazione di uno spazio virtuale ad alto coinvolgimento emotivo, che si completa inoltre di due schermi a led collocati sul soffitto e sul pavimento. Suoni e immagini coinvolgono dunque completamente il visitatore, ristabilendo anche quel rapporto di armonia tra cielo e terra che è alla base della filosofia e del pensiero creativo orientale.

Nel periodo di durata del progetto saranno proiettati tre diversi elaborazioni video dai titoli: The Spirit of Chinese Brushwork (lo spirito cinese della pennellata),  dall’8 luglio al 9 agosto, The Chinese Mineral Color Painting (i colori minerali cinesi), dal 10 agosto al 16 agosto, e The Spirit of Chinese Crafts (lo spirito cinese dei mestieri), dal 17 agosto al 31 agosto. Il primo appuntamento prende in esame l’opera di sei importanti artisti cinesi contemporanei (Pan Gongkai, Zhang Lichen, Jiang Baolin, HE Jiaying, Liu Han, Wang Dongling) affermati nell’arte della calligrafia e della pittura.  The Chinese Mineral Color Painting rievocherà la grande tradizione pittorica murale cinese attraverso le testimonianza di Shen Gubo e Liu Xianghong, artisti contemporanei di grande successo in patria. La tecnica da loro utilizzata che si serve di colori e pigmenti minerali, è in piena continuità con l’eredità e la storia dell’arte cinese.

The Spirit of Chinese Crafts, invece, si focalizzerà sull’artigianalità cinese interpretata come un’eredità immateriale straordinaria indagata attorno a quattro fondamentali tematiche: ‘Storia della Ceramica’, ‘Galateo dell’arte cortigiana’, ‘Utopia dell’intaglio’, ‘Eredità della Via della Seta’. Alla conferenza di presentazione prenderanno parte: Kang Junqiang (vice-direttore generale di IhaveBao), Roberto Favaro (Preside del Dipartimento di Progettazione e Arti Applicate e Vice-Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano), Alessandra Lavagnino (Università degli Studi di Milano – docente di Lingua e cultura cinese- Direttore dell’Istituto Confucio UNIMI). L’incontro sarà moderato da Francesco Galli (Design School – Politecnico Milano – Delegate for China Network).