R101, Mauri: “Privilegiati gli interessi del gruppo”. Suraci: “Ce lo aspettavamo”

2 luglio 2015

Ernesto Mauri

di Valeria Zonca


Dopo le fatiche su più fronti che hanno impegnato Mondadori negli ultimi giorni, l’ad Ernesto Mauri (nella foto) ha commentato che sull’offerta vincolante a Rcs Media Group sul ramo libri “ci saranno termini tecnici di 15 giorni, ma se Rcs dovesse volere più tempo per decidere non ci saranno problemi. Avevamo una linea di credito capiente per reggere questa operazione (da 135 milioni di euro, ndr) e non ci sarà aumento di capitale”. Per quanto riguarda la vendita di R101, l’ad ha commentato: “L’offerta proveniente da Mediaset ci aiuta. Quella di Rtl 102.5 è stata un’ottima offerta, ma la nostra politica ha voluto privilegiare gli interessi finanziari del gruppo Mondadori. Ora attendiamo il termine del 20 settembre”.

Il patron di Rtl 102.5 Lorenzo Suraci ha commentato: “Abbiamo fatto sì l’offerta ma sapendo che non sarebbe andata bene. Siamo però confortati dalla chiusura del primo semestre a +9%”. Nessun veto anche sulle future partnership con Mediaset, come nel caso del live di Gigi D’Alessio previsto il 31 dicembre, in palinsesto su Canale 5. Tornando a Mondadori, sui conti “continua il progresso – ha dichiarato Mauri -. Il primo semestre è migliore del pari periodo 2014 e Mondadori è tornata in utile. Voglio confidare nelle stime del presidente Sassoli, ma crescono la tv e il search, mentre la stampa è ancora col segno meno. Il nostro giugno però è andato bene: auspico che sia proprio questo il segnale verso una ripresa. Anche la previsione sui conti Mondadori di fine 2015 propende per un miglioramento sull’anno scorso”.