Grey Singapore e (h)films uniti per una buona causa vincono 5 Leoni a Cannes

1 luglio 2015

La casa di produzione (h)films è “orgogliosa di aver collaborato al successo del progetto ideato da Grey Singapore”. Una squadra internazionale con sangue italiano ha contribuito allo shooting per la case history che documenta questo prodotto innovativo e le sue applicazioni in India. Il film è stato diretto dal regista italiano Giovanni Fantoni Modena, prodotto da (h)films grazie alla stretta collaborazione con Cinzia Crociani (Design e Art Director), Ali Shabaz, (Chief cretive officer e copywriter) e al team di Singapore. Life Saving Dot è un progetto che mira a ridurre la carenza di iodio tramite Bindi iodati – i bindi sono i punti colorati che le donne indiane usano mettere sulla fronte per rimarcare il loro status sociale. A Cannes il progetto ha ottenuto il riconoscimento di diverse giurie ottenendo 5 Leoni: 2 ori (Well Being & Environmental impact, Creative Innovation Lion), 1 argento (Health & Wellness) e 2 bronzi (Corporate responsibility PR, Health & Wellness).

Il Neelvasant Medical Foundation and Research Center, organizzazione no-profit indiana, ha lavorato con Grey Singapore per creare e distribuire la versione terapeutica dei Bindi indossati dalle donne. Il prodotto permette alle donne che lo indossano di assorbire la loro dose giornaliera di sostanze nutritive attraverso la pelle – in maniera simile ad un cerotto alla nicotina- riducendo i rischi di patologie collegate alla carenza di Iodio come tumori al seno, fibrocistica del seno e complicazioni durante la gravidanza. Con l’aiuto di Talwar Bindi, i Life Saving Dots sono già stati distribuiti in quattro aree dell’India.