Adv online, il mercato europeo sfiora i 31 miliardi. L’Italia AL 4° posto (+12%)

27 maggio 2015

Carlo Noseda

30,7 miliardi di euro e una crescita a doppia cifra, l’11,6% nel 2014, per il quinto anno consecutivo: questi i valori record del mercato europeo della pubblicità online messi in luce dall’AdEx Benchmark, il rapporto annuale di IAB Europe sullo stato dell’arte del mercato europeo della pubblicità online. L’Italia continua un percorso di crescita ormai stabilmente avviato, e rispetto all’anno passato conquista una posizione nel Top Ranking dei primi 10 paesi europei che investono in adv online, raggiungendo il 4° posto con 1,9 miliardi di euro, dietro a Uk (8,9 miliardi), Germania (5,4 miliardi) e Francia (3,7 miliardi). Nella Top ten seguono Russia (1,8 miliardi), Olanda (1,5 miliardi), Svezia (1 miliardo), Spagna (0,9 miliardi), Danimarca (0,7 miliardi) e Norvegia (0,7 miliardi). Non solo, la crescita italiana, del 12%, è superiore sia alla media europea dell’11,6%, sia alla crescita di paesi che registrano un valore di mercato più elevato e che occupano posizioni più alte in classifica, come Germania (+9,3%) e Francia (+6,6%), a conferma del momento positivo che il nostro Paese sta vivendo. Tra i trend che si sono particolarmente distinti a livello europeo, il mobile e il video che continuano nel loro percorso di crescita e sono sempre più strategici nel segmento display e search.

Il mercato italiano, per quanto riguarda il display, segna una crescita maggiore, del 17,4%, rispetto alla media europea del 15,2%. Questo tipo di risultati rispecchia da un lato la sempre maggiore diffusione delle nuove tecnologie e dei nuovi dispositivi e dall’altro un cambiamento dei consumi del pubblico e l’innovazione da parte degli stakeholder della pubblicità. “Siamo davvero soddisfatti della fotografia del mercato italiano che ci restituisce l’AdEx Benchmark. Non solo siamo in linea con i principali paesi europei, e anzi in alcuni casi registriamo una crescita più alta, ma siamo anche riusciti a conquistare una posizione, raggiungendo il 4° posto – ha commentato Carlo Noseda (nella foto), presidente di IAB Italia -. Questo risultato conferma la strategicità della nostra Industry e il valore per la crescita del Sistema Paese. L’advertising online è una grande opportunità che dobbiamo essere sempre più in grado di cavalcare. La nostra associazione ha lavorato per stimolare l’interesse delle aziende investitrici verso il mondo della pubblicità online, penso all’ingresso di nuovi soci del segmento investitori. Un risultato che ci conferma che il percorso che stiamo seguendo è la strada da perseguire per contribuire alla crescita del nostro mercato”.