Sony mette in gioco il media globale

26 maggio 2015

La gara è stata confermata da un portavoce di Sony ad Adage: “Posso assicurare che stiamo conducendo una revisione globale che comprende sia la pianificazione sia il buying”. Sony, che nel 2014 ha speso 620,3 milioni di dollari solo nel mercato Usa, divide il suo business media tra UM di Interpublic (Mediabrands di IPG) – che si occupa di Sony Pictures, così come dell’intrattenimento e della parte dell’elettronica, Mediacom (Wpp) responsabile multimediali per i dispositivi mobili di Sony, e Dentsu Carat, partner per Sony Playstation e il business mobile in Nord America. I partner, sempre secondo Adage, sarebbero probabilmente inclusi nella revisione.