Con Anci e Cascina Triulza 300 Comuni italiani protagonisti di Expo

25 maggio 2015

Non solo il tour di Anci per Expo, che in vista dell’Esposizione Universale ha coinvolto centinaia di città e decine di migliaia di turisti e cittadini dei territori italiani: l’impegno di Anci, nato per supportare tutti i Comuni a utilizzare l’opportunità di Expo per il rilancio dello sviluppo economico e sociale dell’intero Paese, prosegue e si moltiplica anche nel corso dell’evento di Milano.

L’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e Fondazione Triulza lanciano il palinsesto dei sei mesi nei quali, in Cascina Triulza, attraverso Anci i Comuni italiani sono protagonisti di Expo 2015. “A Natale abbiamo lanciato insieme a Cascina Triulza una grande sfida ai nostri Comuni – afferma il Presidente dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani Piero Fassino -. La sfida di cogliere l’opportunità di Expo per favorire lo sviluppo economico e sociale dei territori e di farlo con una formula integrata. Abbiamo cioè proposto di mixare la narrazione più viva, creativa e intelligente delle tradizioni e delle innovazioni delle nostre bellissime città con la possibilità di vendere i migliori prodotti che queste città possono portare attraverso Expo nella vetrina del mondo. Abbiamo costruito 6 giornate evento su alcuni temi centrali per il marketing territoriale (la cultura, l’alimentazione, la terra, il verde, l’aria e l’acqua), alle quali i Comuni hanno potuto unire una presenza di almeno una settimana nel mercato di Cascina Triulza. Hanno raccolto questa sfida – continua Fassino – circa 300 comuni di tutta Italia. E offrendo una varietà di idee, di linguaggi e di prodotti per raccontarsi e promuoversi che solo il nostro straordinario Paese poteva proporre. E’ la dimostrazione che Anci e i Comuni sono oggi, anche grazie alla collaborazione con il terzo settore, i grandi protagonisti del rilancio dello sviluppo economico e sociale che farà ripartire l’Italia”.

“Gli enti locali e le organizzazioni sul territorio collaborano da sempre su diversi fronti: per la tutela dei beni ambientali, artistici e culturali, per occuparsi dei problemi sociali e per promuovere la coesione – dichiara Chiara Pennasi, Direttore di Cascina Triulza -. Queste realtà scelgono di essere insieme ad Expo Milano 2015 all’interno del Padiglione della Società Civile, proprio perché ritengono centrale questo rapporto di collaborazione per lo sviluppo dei territori. Uno dei luoghi principali di questa presenza è il mercato di Cascina Triulza, che accoglie le cooperative, i piccoli produttori e le imprese dei singoli territori attente alla responsabilità sociale, al biologico, alla filiera corta e alla sostenibilità. I Comuni presenti a Cascina Triulza racconteranno le esperienza concrete che già si realizzano sul territorio per costruire un nuovo modello di sviluppo, all’insegna della collaborazione fra tutti gli attori. I sei mesi di Expo in Cascina Triulza  servono a rafforzare queste alleanze e a mettere a punto nuove proposte, per lavorare con ancora più forza dal 1 novembre in poi”.