Alkemy con Prismo lancia il Digital Content Lab

19 maggio 2015

Arriva Prismo: “rivista online di cultura più o meno pop”. Così si definisce la testata online che mira a riempire un buco strutturale in Italia per quanto riguarda l’editoria web di cultura pop: musica, cinema, serie tv, letteratura, videogiochi, e un ampio spazio dedicato alle rubriche più particolari e autoriali. L’iniziativa è di Alkemy digital_enabler che, a tre anni dalla nascita, si lancia in questa nuova avventura editoriale. La testata è diretta da Timothy Small (nella foto), che di Alkemy è Head of Content, con il supporto dei due caporedattori Cesare Alemanni (già caporedattore cultura di Rivista Studio e fondatore del Berlin Quarterly) e Valerio Mattioli (Blow-up, VICE, XL).

Prismo nasce da un’evoluzione della redazione cultura de l’Ultimo Uomo, rivista online di sport con grande successo di pubblico e critica, che, dopo la nascita del nuovo magazine, si dedicherà interamente allo sport, mirando a diventare il più grande sito indipendente di sport in Italia, obiettivo che persegue dalla sua fondazione a luglio del 2013. Con questa operazione, Alkemy lancia ufficialmente una nuova divisione all’interno della Business Unit di Communication guidata da Matteo Menin insieme ai direttori creativi esecutivi Giorgio Cignoni e Federico Ghiso: il Digital Content Lab.

Guidato da Timothy Small, il Digital Content Lab ad oggi contiene Prismo e l’Ultimo Uomo e mira a diventare un polo italiano di eccellenza e qualità offrendo alle aziende e ai brand soluzioni innovative nell’ambito del content marketing, del native advertising, e del branded content, e accrescerà ulteriormente l’offerta del digital_enabler diretta dal ceo Duccio Vitali e dal presidente Riccardo Lorenzini. L’agenzia in questo triennio ha dato vita a uno staff di 200 professionisti, arrivando a registrare un fatturato consolidato di circa 30 milioni di euro. La neonata testata di cultura pop si avvarrà di una nuova generazione di collaboratori editoriali d’esperienza e talento come Francesco Pacifico (Nuovi Argomenti, Repubblica, IL), Laura Spini (VICE, Linus), Francesco Farabegoli (Bastonate) e Costanzo Colombo Reiser (L’Uomo Vogue).

La linea editoriale prevedrà un articolo long-form ogni mese, affiancato alla pubblicazione di un lungo articolo al giorno e a una serie di rubriche, a cura di Cristiano De Majo (Repubblica, IL), Pietro Minto (La Lettura, Rivista Studio), Andrea Cristallini (direttore di Motherboard), Chiara Bardelli Nonino (photo editor di Vogue), Virginia Ricci (direttrice di Noisey) e Timothy Small. Il design all’avanguardia di Prismo, ad opera del design director di Alkemy, Nicola Gotti, risponde alle esigenze di navigazione contemporanee con un accesso ai contenuti dai social e dai motori di ricerca premiato dall’assenza di una homepage. Ogni pagina sarà infatti il punto di partenza per una navigazione fatta di correlazioni, in cui l’utente atterrerà direttamente sul contenuto che lo porterà a una navigazione trasversale diretta da lui stesso che lo porteranno a scoprire costantemente nuovi contenuti per lui rilevanti.