Class Pubblicità presenta i 3 asset dell’offerta commerciale. Con Expo cresce la Moving Tv

15 maggio 2015

Angelo Sajeva

di Serena Poerio


“Moving Tv è una televisione che ha un palinsesto specifico, ricco di informazione, è uno strumento unico”, con queste parole Angelo Sajeva (nella foto), presidente di Class Pubblicità e consigliere per le strategie e lo sviluppo di Class Editori, ha descritto a Today Pubblicità Italia l’opportunità di comunicazione offerta dalle Moving Tv del Gruppo. Il network è composto da 5 circuiti, con 1.638 touch point e 6.311 schermi. Raggiunge 33,4 milioni di passeggeri ogni settimana tra metropolitane, autobus, aeroporti, autostrade station video e autostrade maxipark. La tv della metropolitana si attesta come la seconda tv per copertura giornaliera sul target adulti 18-44 anni nell’area di Lombardia e Lazio (dietro Italia1), precedendo nella classifica canale 5 e Rai1.

“La raccolta di Moving Tv sta andando bene, anche grazie al fatto che siamo in pieno Expo – ha continuato il manager -: il mezzo intercetta coloro i quali sono in movimento per raggiungere l’Esposizione Universale”. Riguardo al ruolo di Expo, il presidente ha aggiunto: “Stiamo raccogliendo tantissimi nuovi inserzionisti sulle Moving Tv. L’interesse non è altrettanto importante sugli altri canali”.  La Moving Tv si lega in tal senso a una componente territoriale, che rappresenta oggi una realtà in crescita per importanza, peso e attenzione nella vita delle persone, pur essendo un ‘veicolo’ non abbastanza valorizzato e sfruttato, come dichiarato da Silvio Siliprandi ceo di GfK Consumer Experience nel suo intervento durante l’evento di Class Pubblicità dal titolo Vieni a ri-conoscerci ‘Moving Tv – Una moderna opportunità di comunicare’ che si è svolto ieri a Milano. Oltre le Moving Tv gli altri asset che completano l’offerta di Class Pubblicità sono il Business e il Lusso.  “Nel mondo del business tutto il sistema parte dai nostri newspaper Milano Finanza, Italia Oggi e Class NewsMF News dove i nostri quotidiani stanno facendo la loro parte importante. C’è poi la televisione con Class Tv (per questa è stata siglato un accordo con Sky a inizio di quest’anno – vedi notizia, ndr) e la periodica”.

In riferimento a quest’ultima ci sono alcune novità in arrivo. Per Eccellenza Italia, il cui sistema multimediale si compone di un magazine, un’app e un sito, a fine maggio sarà proposta una versione per Expo. Il magazine, che è stampato in cinese, in un formato travel e distribuito sia in Cina sia in Italia, sarà anche in occasione dell’Esposizione Universale in lingua russa, inglese e italiana. “Eccellenza Italia è il nostro strumento più worldwide  – ha continuato Sajeva – e continua l’accelerazione in ottica Expo”. E’ prevista per dopo l’estate l’iniziativa dedicata ai 35 anni di Capital, volta a creare una relazione con un’audience qualificata che non è solo italiana ma anche internazionale. Completa l’offerta di Class Pubblicità il Lusso con la stampa e la televisione.  Per quanto riguarda l’andamento della pubblicità e a commento dei dati di bilancio comunicati dalla casa editrice, Sajeva ha aggiunto: “Class Editori crede ancora nella carta, cui sta dedicando investimenti e progetti che già hanno ottenuto i primi buoni risultati. Tra le operazioni, le evoluzioni di tutti i mensili, nell’ordine, Ladies, Gentleman, Capital, Class e Case&Country”.