Tampax torna in comunicazione con Publicis Italia

7 maggio 2015

Tampax, il brand di assorbenti interni di Fater, torna in comunicazione con una strategia e un progetto digital firmato da Publicis Italia, l’agenzia guidata da dicembre scorso da Bruno Bertelli, che si è aggiudicata l’incarico strategico e creativo dopo una gara che si è svolta a fine 2014 e che ha coinvolto alcune importanti sigle del mercato della comunicazione. Oltre al video per il web, Publicis ha realizzato il nuovo sito www.tampax.it più ricco di contenuti e fruibile anche da mobile, ha lanciato la fan page su Facebook www.facebook.com/tampax.italia e ha ideato il concorso dedicato a tutte le donne ‘Gioca e Vinci con Facile per davvero’. Il concept del video si fonda sul dato di fatto che, in Italia, molte donne credono ancora che un Tampax sia difficile da usare. Senza però averlo mai provato. Come convincerle del contrario? Dimostrando che persino un uomo riesce a capire come funziona. È quello che hanno fatto Tampax e Publicis Italia con ‘Facile, a prova di uomo’. A supporto di tutta l’iniziativa una campagna di video advertising sui più importanti siti e social network.

 L’esperimento fa leva sull’opinione diffusa tra le donne, secondo cui gli uomini sono fatti per le cose molto semplici. In un video pensato per il web, a un gruppo di uomini viene chiesto di provare a capire come funzionano cose elementari per una donna. Come si mette l’eyeliner? Come si allaccia un bikini? Per gli uomini, sembra non esserci niente di più complicato. Alla fine, l’ultima prova: come funziona un Tampax Compak? Ed è proprio qui che i ragazzi inaspettatamente si riscattano, intuiscono il meccanismo e riescono persino a spiegarne gli step di applicazione. Il risultato non lascia spazio a dubbi: se è facile per gli uomini, come può non capirlo una donna? Il team di Publicis che ha ideato la campagna è guidato dai direttori creativi esecutivi Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini. Alla campagna hanno lavorato: Massimo Guerci, digital creative director; Francesco Martini, associate creative director; Dario Citrinitti e Filip Morganti come art director, Barbara Bigi e Caterina Marascio come copywriter. La regia è di Andrea Cecchi per la casa di produzione Bedeschifilm.