Alitalia, nel 2015 triplicato il budget di comunicazione

5 maggio 2015

Nella foto Luca di Montezemolo e Silvano Cassano

di Andrea Crocioni


Alitalia ritrova la via della Cina. Ieri a Milano, alla presenza del presidente Luca di Montezemolo e dell’ad Silvano Cassano, è stato presentato il nuovo collegamento diretto Milano Malpensa-Shanghai che segna il ritorno nel gigante asiatico della compagnia aerea. Il gruppo torna a puntare sullo sviluppo delle rotte intercontinentali, con un’attenzione particolare all’Estremo Oriente (presto collegamenti diretti anche per Seoul e Pechino). Si cominciano dunque a vedere i primi effetti dell’alleanza con Etihad.

“L’obiettivo – ha dichiarato Montezemolo – è rivedere l’utile nel 2017”. Una meta che Alitalia sta provando a centrare con lo sviluppo delle rotte, ma anche con un upgrade della flotta e un miglioramento della cultura interna all’azienda. Per quanto riguarda la comunicazione l’ora X scatterà il 4 giugno, in concomitanza con la presentazione delle nuove livree degli aerei (atteso anche il restyling delle divise del personale per il quale sarà attivato un contest che coinvolgerà le scuole di moda e design). A firmare la campagna Leo Burnett.

“Fra le proposte dell’agenzia – ha detto Cassano -, ne abbiamo trovata una molto forte che prende spunto dal nostro slogan interno ‘Passione e tecnologia’. Nel 2015 abbiamo triplicato il budget di comunicazione e l’idea è di mantenerlo e possibilmente aumentarlo per sostenere il piano di sviluppo. La campagna andrà on air in Italia e sui mercati internazionali, in particolare negli Usa e sulle tratte asiatiche”. Il budget 2015 dovrebbe essere superiore ai 40 milioni di euro. “Il 50% è destinato al nostro Paese”, ha chiarito  il chief commercial officer Ariodante Valeri. La campagna, con una forte impronta istituzionale, sarà on air su tv, stampa, web e radio. “La pianificazione al momento è curata da Mindshare – ha aggiunto il manager -, ma attualmente è in corso un pitch internazionale per individuare un partner media unico dell’alleanza”.

Il pitch – che oltre alla compagnia di Abu Dhabi e  Alitalia riguarda Air Serbia e Airberlin – vedrebbe coinvolte oltre a GroupM, Starcom Media Group, IPG (con Initiative) e Omnicom Media Groupe. “Ogni compagnia – ha precisato Valeri – ha dato il proprio contributo al processo di gara, noi abbiamo presentato due centrali: Mediacom e Mindshare. La selezione dovrebbe concludersi entro una quindicina di giorni”.