Michelle Hunziker testimonial ‘premium’ di Emmentaler

30 aprile 2015

La showgirl legata al formaggio svizzero per i prossimi tre anni 

di Andrea Crocioni

Autenticità e spontaneità. Sono questi i valori che Switzerland Cheese Marketing Italia intende veicolare con la nuova campagna di Emmentaler Dop che ha per protagonista Michelle Hunziker. “Ha sempre saputo mostrare il suo essere svizzera, nata e cresciuta vicino alla Valle dell’Emme, zona d’origine di questo formaggio, per noi rappresenta la testimonial ideale”, ha spiegato Giovanna Frova, ad di SCMI, nel corso di uno showcooking che ieri a Milano, presso Eataly, ha tenuto a battesimo la nuova comunicazione del prodotto.

“Si tratta di un sodalizio felice – ha proseguito la manager – che legherà la Hunziker a Emmentaler per i prossimi tre anni in Italia e in Germania”. La campagna, dal torno ironico, ha preso il via in tv, sulle reti Rai, Mediaset, La7 e Sky, e prevede una forte presenza sul web e sui social, oltre che su stampa e sul territorio all’interno dei punti vendita. Alla comunicazione è stato associato anche casino online un concorso dedicato ai consumatori. “Con questa operazione – ha aggiunto Giovanna Frova – abbiamo voluto portare il prodotto in un mondo premium, una scelta il linea con il nostro posizionamento. Abbiamo scelto un approccio più lifestyle rispetto al passato e credo che per noi questo sia il momento ideale per affiancare a un prodotto di valore un testimonial di questo tipo”.

Lo spot porta la firma di Leo Burnett Svizzera (regia Mona Mansouri per Rosas&Co Film), mentre la creatività stampa è di  Nico Bustos. Le relazioni pubbliche e le attività digital sono gestite da Attila&Co. Il media è curato internamente con la collaborazione della centrale MediaMix. “Il target di riferimento appartiene a una fascia d’età compresa fra i 30 e i 55 anni, amante del buon cibo e con capacità di spesa – ha chiarito l’ad -. L’investimento per il 2015 è di 2 milioni di euro: il 60% destinato alla tv, una quota fra il 20 e il 30% sui media digitali e la parte restante riservato alla stampa e alle attività sul territorio”.