NetAddiction cresce con Dissapore.com e IFood.it

28 aprile 2015

NetAddiction sbarca nel mondo dell’editoria legata al food con due importanti novità: l’acquisto di Dissapore.com e il lancio di IFood.it. Il network italiano che dal 1999 lavora nel mondo dell’informazione online (con portali come Multiplayer.it, Movieplayer.it, Bigodino.it e Leganerd.com), nell’editoria cartacea (Multiplayer Edizioni) e nel commercio elettronico (Multiplayer.com), ha rilevato Dissapore.com, primo media digitale ‘all food’ in Italia e sito per gli appassionati di cibo, fondato da Massimo Bernadi, che resta socio e direttore editoriale.

Lanciato nel 2009, si è imposto tra gli influencer della comunicazione enogastronomica. Si spiega così il traffico generato (1.223.698 lettori mensili, 19.8530.000 visite annue e 31.546.750 pagine visite annue) paragonabile più ai portali generalisti dei grandi gruppi editoriali che a un sito verticale. La novità in casa NetAddiction segue di poco il lancio di IFood.it, una nuova piattaforma online che raccoglie in un unico sito oltre 200 appassionate foodblogger (‘le Bloggalline’) e conta su una fan base di oltre 250.000 utenti.

“NetAddiction – ha dichiarato l’ad Andrea Pucci – ha iniziato da tempo una profonda riflessione sull’opportunità di allargare i propri orizzonti e l’acquisizione di Dissapore è l’ultimo, in ordine di tempo ma non di importanza, passo in questo senso. Sicuramente Dissapore ci aiuterà nella strategia di un riposizionamento editoriale, insieme all’altro contenitore creato con e per i foodblogger, iFood”.