Leo Burnett e Samsung presentano eMotion Project

27 aprile 2015

Grazie alla tecnologia Samsung Gear VR i piccoli pazienti dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina hanno potuto visitare virtualmente il parco divertimenti Movieland

Leo Burnett, l’agenzia guidata da Giorgio Brenna, lancia l’operazione eMotion Project. Il progetto nasce con l’intento di restituire ai bambini ricoverati in ospedale la spensieratezza che appartiene all’infanzia: ricerche condotte a livello internazionale hanno infatti comprovato che le terapie basate sul mantenimento del buonumore hanno un impatto altamente positivo sul percorso di guarigione dei piccoli pazienti. Con questo obiettivo, Leo Burnett, che da anni collabora con Samsung Italia, ha identificato un prezioso alleato in Samsung Gear VR: un prodotto non solo tecnologicamente rivoluzionario, ma anche dall’enorme valore emozionale. Nel corso del progetto, le potenzialità di Samsung Gear VR sono state messe a disposizione del reparto pediatrico dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

Combinando la tecnologia della realtà virtuale a riprese effettuate con telecamere a 360°, è stato possibile offrire ai piccoli pazienti un’indimenticabile visita al parco divertimenti Movieland, sul lago di Garda – mentre i bambini si trovavano fisicamente in ospedale. L’esperienza ha confermato il suo valore di vero e proprio supporto emotivo, rivoluzionando non solo lo stato d’animo dei piccoli pazienti ma anche il modo in cui i bambini stanno affrontando la degenza in ospedale. Il lancio di eMotion Project è stato documentato da un video, che ha visto protagonisti i piccoli pazienti dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina e la loro emozionante avventura: non una storia a lieto fine, ma piuttosto un nuovo inizio.

Executive Creative Director: Francesco Bozza, Alessandro Antonini. Creative Director: Christopher Jones. Copywriter: Nicoletta Zanterino. Art Director: Alessandro Polia. Regista: Claudio Gallinella. Casa di produzione: Bedeschi Film.