Publicis Groupe, nel primo trimestre 2015 ricavi in crescita del 31,7%

22 aprile 2015

Maurice Lévy

Balzo in avanti per i conti di Publicis Groupe nel primo trimestre dell’anno. I ricavi totali sono saliti del 31,7% attestandosi a 2.103 milioni di euro, contro i 1.597 milioni di euro registrati nel primo trimestre del 2014. “Grazie all’impatto favorevole dei tassi di cambio e al perfezionamento dell’acquisizione di Sapient, le nostre revenue sono cresciute di oltre il 30% – commenta il chairman e ceo Maurice Lévy (nella foto) -. Contrariamente alle attese, la crescita organica ha registrato un incremento di quasi l’1% (+0,9%). Si tratta di un incoraggiante segnale di ritorno alla crescita.

Con l’acquisizione di Sapient, Publicis Groupe è diventato l’unico gruppo globale presente lungo tutta la catena del valore: dalla consulenza al marketing, dalla comunicazione al commercio. Stiamo lavorando per proporre soluzioni commerciali che ci permetteranno di raggiungere tutti i nostri obiettivi nel medio termine. Il secondo trimestre sarà migliore del primo, sebbene con una crescita più modesta così come già annunciato. Nella seconda parte dell’anno saremo decisamente più forti”. L’operazione di acquisizione Sapient, si legge nella nota diffusa ieri alla stampa, rappresenta una tappa fondamentale nel processo di trasformazione del Gruppo nel “leader indiscusso dell’era digitale”.

Nel periodo gennaio-marzo 2015 le attività digitali hanno messo a segno una crescita del 4,7% e oggi rappresentano il 50,2% dei ricavi totali. Per quanto riguarda le aree geografiche, l’Europa (esclusa Russia e Turchia) è cresciuta del 21,3% a 575 milioni di euro con una crescita organica dell’1,7%(con Francia a +4,2% e Germania a +1,8%, in crescita anche le regioni del Sud Europa, a +2,7%, ma su basi più deboli, specialmente in Grecia). Bene le attività digital in Europa, le cui revenue sono cresciute del 7,7%. Quanto al new business, si segnala sul fronte creativo l’acquisizione in UK del budget Tesco da parte di BBH. In Italia, si evidenziano le perfomance del network Leo Burnett (Ferrero Chocolates) e di Starcom Media Vest Group (UNHCR).