Riso Scotti e Davide Oldani lanciano ‘Zafferano e Riso alla milanese D’O’

22 aprile 2015

Riso Scotti ha scelto di comunicare l’eccellenza del suo riso in termini di qualità e di risultato gastronomico attraverso Expo Milano 2015 e, in qualità di official sponsor del Cluster del Riso, si propone di affermare il valore della tradizione e della tipicità dei risi italiani, per farli conoscere al mondo. Il simbolo sarà il piatto Zafferano e Riso alla milanese D’O realizzato in esclusiva per la manifestazione con una speciale selezione di riso Carnaroli Scotti invecchiato e firmato da Davide Oldani, chef ambassador di Expo Milano 2015. Expo offrirà, dunque, un assaggio della famosa CucinaPop nata dal genio creativo per amalgamare l’essenziale con il ben fatto, il buono con l’accessibile, l’innovazione con la tradizione. Oldani preparerà il piatto presso il Punto Gourmet FOO, vicino al Padiglione Zero.

“Il Cluster del Riso sarà un vero e proprio percorso tematico tra quei Paesi che ricoprono un ruolo significativo per la categoria – dichiara Dario Scotti, presidente e ad di Riso Scotti -. Abbiamo ritenuto importante portare in questo contesto la nostra esperienza del riso italiano, con una presenza che valorizzerà la tradizione e la tipicità del nostro Paese”. Riso Scotti racconterà così la straordinarietà di questo cereale e l’importanza centrale che ricopre per molte economie, illustrando il metodo di trasformazione che, da oltre 150 anni, la riseria utilizza per lavorare i chicchi migliori e portarli sulla tavola degli italiani e sempre di più in mercati stranieri, diffondendo la cultura del risotto. I visitatori potranno ammirare alcuni macchinari storici di proprietà della Riseria Scotti, protetti da teche espositive e accompagnati dal racconto dei processi produttivi. Il percorso espositivo continuerà idealmente anche nella città d’origine della Riso Scotti, Pavia, dove l’azienda ha sede e dove parteciperà attivamente a molte delle iniziative organizzate in occasione di Expo Milano 2015.

Nell’ambito delle giornate ‘Porte aperte alla filiera’, che Riso Scotti organizzerà durante i sei mesi dell’Esposizione Universale, sarà possibile seguire il viaggio del riso dal campo fino al confezionamento, si potrà visitare il Centro Ricerche dell’Ente Nazionale Risi per sperimentare l’intensa attività di tutela del settore risicolo e di analisi per il miglioramento della produzione.