Daniele Sesini è il nuovo direttore generale di IAB Italia

21 aprile 2015

Il consiglio direttivo di IAB Italia continua nel percorso intrapreso, volto ad arricchire le competenze dei componenti dello staff, per ampliare gli ambiti di azione e rendere ancora più efficiente la gestione di tutte le attività, e si affida a una figura esperta come quella di Daniele Sesini (nella foto). Il nuovo ingresso consolida il valore delle figure che lavorano all’interno del team e del Consiglio Direttivo per accrescere il ruolo dell’Associazione, sempre più punto di riferimento per la Industry. Daniele Sesini avrà la responsabilità della gestione economica e finanziaria di IAB Italia e, coordinando lo staff dell’Associazione, si occuperà della relazione con i soci, gli stakeholder e le altre associazioni, supervisionerà tutte le attività ed eventi nei quali IAB Italia sarà impegnata e avrà un ruolo fondamentale nella diffusione della cultura digitale a diversi livelli.

“Dopo 16 anni in prima linea nel mercato editoriale e pubblicitario del web, è venuta l’ora di mettere la mia esperienza al servizio del mercato digitale: c’è ancora tanto da fare, e sono convinto che IAB Italia debba avere un ruolo ancora più centrale nel definire le policy più utili a sostenere la industry e a stimolare il buon utilizzo del mezzo digitale – ha dichiarato Sesini -. Siamo in una fase delicata del mercato della comunicazione digitale, nella quale si stanno ancora definendo alcune ‘regole del gioco’ importanti. Credo anche ci sia bisogno di riconoscere al web una piena autorevolezza che, a mio avviso, non è ancora un valore acquisito; autorevolezza che deve e può sostenere il valore del costo-contatto nel digitale”.

Carlo Noseda, presidente IAB Italia, aggiunge: “Il suo profilo sposa perfettamente la linea orizzontale del Consiglio Direttivo e siamo certi che le sue competenze aiuteranno la nostra Associazione a rivolgersi sempre di più al mercato e alle aziende investitrici. L’esperienza maturata in aziende appartenenti al mondo Editoriale ci aiuterà certamente a una maggiore interazione con questa parte del mercato, sempre più importante per noi e in grado di creare grandi opportunità”.