Cda Rai: improcedibile l’Opa di Ei-Towers. Anche l’Antitrust dice no

1 aprile 2015

Con riferimento all’offerta pubblica di acquisto e scambio promossa da Ei-Towers su Rai Way e condizionata, tra l’altro, al raggiungimento di una partecipazione pari almeno al 66,67% del capitale della società, il Cda della Rai, che detiene il 65,07% di Rai Way, preso atto a ogni effetto delle dichiarazioni rese dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, da ultimo con il comunicato stampa del 28 marzo 2015, che ha ribadito “la volontà di mantenere una partecipazione pubblica pari al 51% nel capitale di RaiWay”, rileva che la citata offerta deve ritenersi improcedibile.

Nel frattempo, anche l’Antitrust ha concluso l’istruttoria sull’OPAS, notificando proprio ieri le risultanze ad Ei-Towers: per l’Authority l’offerta come descritta “non è suscettibile di essere autorizzata”. Dal canto suo, Ei Towers si è detta convinta di poter convincere l’autorità di controllo della concorrenza della “infondatezza delle sue conclusioni” e della “compatibilità dell’operazione alla normativa sulla concorrenza” ed ha preannunciato che “presenterà le sue osservazioni