Kijiji.it, posizionamento smart e presenza sul territorio per i 10 anni

1 aprile 2015

di Andrea Crocioni 


In occasione del suo 10° anniversario in Italia, Kijiji.it si presenta al mercato con importanti novità, a livello funzionale, grafico e di contenuti: un nuovo sito completamente responsive, più moderno e user-friendly, e 3 nuove categorie  che vanno ad arricchire il panorama italiano degli annunci online. Dopo un 2014 di svolta, che ha visto il sito raggiungere 1.200.000 visite al giorno (il 25% da mobile) e 50.000 nuovi annunci al giorno, e ha portato al completamento dell’integrazione del brand eBayAnnunci, l’obiettivo del 2015 è quello di puntare su un nuovo posizionamento più giovane, smart e più vicino agli utenti.

“Dieci anni è un tempo molto lungo per una società web, per questo abbiamo deciso di rifarci il look e all’inizio dell’anno di lanciare il nuovo sito”, ha dichiarato il   general manager Luke Miller (nella foto) in occasione della conferenza di presentazione delle strategie del gruppo che si è tenuta ieri a Milano.  Gastronomia, Tickets e  Matrimoni sono le tre categorie che si vanno ad aggiungere alle 14 già presenti sul portale. Per gli utenti si moltiplicano così le occasioni per fare affari. All’interno della categoria Gastronomia si potranno trovare annunci di offro/cerco relativi a prodotti food, pubblicati sia da utenti professionali, desiderosi di farsi conoscere a un pubblico più vasto, sia da semplici internauti che possono decidere di mettere in vendita prodotti che non consumano.

Nella sezione dedicata al Matrimonio di Kijiji.it, si potranno trovare inserzioni dedicate ad abiti da sposa e da sposo, accessori vari, servizi per le nozze, consulenze di wedding planner ed esperti del settore, location e ristoranti. Infine nella sezione Tickets, ci sarà la possibilità di vendere e comprare biglietti di concerti musicali, appuntamenti culturali, mostre, eventi, manifestazioni fieristiche. Chi è in possesso di un biglietto, ma è impossibilitato a partecipare al relativo evento, potrà dunque recuperare quanto investito facendo felice un’altra persona. A un decennio di distanza dal suo lancio, dunque, Kijiji.it si presenta sempre di più come il punto di riferimento per chi è alla ricerca di veri affari sul web a 360°. Oggi sono quasi 4 milioni gli annunci presenti sul sito e 60.000 le nuove inserzioni pubblicate quotidianamente.

“Le abitudini degli utenti sono cambiate – ha sottolineato Chiara Bonifazi, Pr & Customer Satisfaction Manager -. La maggioranza di questi appartengono alla fascia d’età 25-54 anni, equamente divisi fra uomini e donne. Spesso si tratta di persone che sono interessate a modelli di sviluppo e di consumo più sostenibile e consapevole”. A dare una spinta al business di  Kijiji.it ha contribuito sicuramente l’importante campagna pubblicitaria curata dall’agenzia vanGoGh che ha riportato il brand in tv nei mesi scorsi. “Siamo stati in onda con i nostri spot a gennaio, febbraio e in parte nel mese di marzo – ha aggiunto Bonifazi -. Sicuramente, anche se dobbiamo ancora definire il piano media (gestito direttamente dalla società, ndr), saremo presenti in televisione con un ulteriore flight dopo l’estate. Alla campagna televisiva stiamo affiancando attività di presidio territoriale, ambient media e guerrilla marketing. I codici di comunicazione degli spot, più divertenti e smart, li portiamo tra la gente, all’interno delle città”.

Nelle prossime settimane Kijiji.it sarà presente in modo particolare a Milano e Roma con una serie di attività che cercheranno di agire sulla memorabilità e sull’awarness del brand: si potranno incontrare ragazze vestite come le protagoniste dello spot che faranno attività di promozione ed informazione; si potrà assistere ad  iniziative di guerrilla marketing che simulano intervalli pubblicitari in contesti urbani o monumenti scherzosamente messi in vendita con tanto di cartellino brandizzato; ci sarà una  distribuzione di materiale informativo e gadget presso le università e i centri commerciali più importanti; verranno realizzati comunicazioni unconventional dedicate ai più giovani nei centri cittadini e nelle vie della movida; saranno presidiati i treni della Lombardia con flyer informativi e promozionali. Per i progetti btl la società si avvale della collaborazione di diverse agenzie, attivate sulle singole operazioni.

“Il mercato italiano per noi è molto importante – ha detto la Pr Manager -. Anche se gli annunci, grazie allo sviluppo dei servizi premium, restano il nostro core business, sta crescendo il peso della raccolta pubblicitaria che nel 2014 ha avuto un incremento del 24% anno su anno e i segnali in questi primi mesi del 2015 sono incoraggianti”.