ZenithOptimedia: la spesa adv globale crescerà del 4,4% nel 2015

31 marzo 2015

Nella foto Steve King, ceo di ZenithOptimedia WorldWide

La spesa pubblicitaria globale crescerà del 4,4% nel 2015, raggiungendo 544 miliardi di dollari Usa. A prevederlo è ZenithOptimedia nel suo nuovo report Advertising Expenditure Forecasts. L’agenzia stima anche che la crescita degli investimenti pubblicitari accelererà nel 2016 e raggiungerà un +5,3%, spinta dalle olimpiadi estive di Rio e dalle elezioni presidenziali negli Stati Uniti.

La spesa pubblicitaria, quindi, rallenterà leggermente in assenza di questi eventi, crescendo del 4,8% nel 2017. ZenithOptimedia, ad ogni modo, ha rivisto al ribasso le proprie stime di crescita pubblicitaria rispettivamente di 0,5 punti percentuali per il 2015 e 0,3 punti percentuali per il 2016 – questo essenzialmente a seguito della recessione sempre più profonda in Russia, Ucraina e Bielorussia, come anche per via di un rallentamento nella crescita della Cina. Le stime dell’agenzia per ciascun anno restano comunque sopra media per quanto riguarda il tasso annuo di crescita degli ultimi vent’anni (4,2%) e ben al di sopra del livello medio degli ultimi dieci anni (2,8%).

La categoria pubblicitaria con il tasso di crescita più alto è l’online video advertising che si sta sviluppando grazie all’esplosione del consumo di video su dispositivi in mobilità e grazie alla diffusione di delle smart tv e delle console per videogiochi. Secondo l’Ooyala Global Video Index, i dispositivi mobili hanno contribuito per il 34% a tutte le visualizzazioni di video online nell’ultimo trimestre del 2014, dato in crescita rispetto al 17% dell’anno precedente. ZenithOptimedia stima che, a livello globale, la pubblicità veicolata tramite online video sia cresciuta del 34% nel 2014 (10,9 miliardi di dollari Usa) e che crescerà ad una media del 29% annuo, fino a raggiungere il valore di 23,3 miliardi di dollari statunitensi nel 2017.

La spesa pubblicitaria nei Paesi dell’euro rimane sulla strada della ripresa. Dopo essersi contratta del 5,2% nel 2012 e del 2,5% nel 2013, gli investimenti in adv nell’eurozona sono cresciuti dell’1,5% nel 2014. ZenithOptimedia si attende che la crescita continuerà a migliorare da un 1,6% nel 2015 fino ad un 1,9% nel 2017. Il conflitto in Ucraina e la sofferenza della Russia per le sanzioni imposte da Usa ed UE, fanno prevedere a ZenithOptimedia  che l’investimento pubblicitario in Ucraina si contrarrà del 62,3% quest’anno, dopo una riduzione del 51,2% nel 2014. La spesa adv russa, invece, è cresciuta solo del 4,3% nel 2014 e ci si attende una contrazione del 16,5% nel 2015. Le stime dell’agenzia, inoltre, includono un -33,5% nella spesa pubblicitaria in Bielorussia per quest’anno, dato che segue un 2014 in crescita del 7,6%.

Nel loro complesso, questi tre mercati pesano per il 2,1% degli investimenti pubblicitari mondiali e la loro contrazione ha rallentato la crescita della spesa adv globale. Il mercato pubblicitario cinese sta rallentando di pari passo con l’economia nazionale, ma rimane anch’esso molto florido rispetto agli standard internazionali. ZenithOptimedia prevede che gli investimenti adv cinesi cresceranno del 9,1% quest’anno – al di sotto del 10,5% di crescita annua media realizzata negli ultimi cinque anni, ma più del doppio del tasso di crescita mondiale nel suo complesso. L’agenzia si aspetta che, fra il 2014 e il 2017, il mercato pubblicitario cinese godrà di un tasso medio di crescita dell’8,5% l’anno.