M-commerce: in Italia fatturato a +66% nel 2014

17 marzo 2015

Il 2014 si è chiuso con un picco storico per quanto riguarda gli acquisti effettuati tramite mobile. Il mercato dell’m-shopping ha registrato in Europa un aumento del fatturato del 105% e, solo in Italia, del 66%, rispetto all’anno precedente.

Questi sono i principali dati emersi dall’ultimo Mobile Performance Barometer, la ricerca empirica e periodica svolta da zanox, azienda specializzata nel performance advertising, che rileva e analizza sviluppi, trend e comportamenti degli utenti, italiani ed europei, nel mercato dell’m-commerce. Dall’analisi dei dati del 2014, emerge un incremento del 82% delle transazioni effettuate da dispositivi mobile. Per quanto riguarda la ripartizione tra smartphone e tablet, sono questi ultimi a guidare la crescita dell’m-commerce, che, più nel dettaglio, generano oltre due terzi dei profitti complessivi del settore, con un volume medio di spesa pari a 81 euro, mentre hanno un ruolo minore i computer, con transazioni medie di 72 euro, e gli smartphone di 58 euro.

L’iPad rimane il principale attore dell’m-shopping, con una spesa media di 86 euro, ma recuperano terreno i tablet di Android che generano il doppio dei ricavi nel segmento mobile e registrano una spesa media di 64 euro. Anche il volume delle transazioni effettuate con smartphone Android aumenta e il valore di ogni singola transazione si attesta sui 50 euro, tuttavia iPhone consolida la sua leadership e registra una spesa media di € 67 per transazione.

“Osservando gli importanti sviluppi degli ultimi anni, non possiamo che prevedere nuovi picchi per l’m-commerce attesi già per il 2015. Una crescita che ci fa capire come l’uso dei dispositivi mobile è adesso parte integrante della nostra vita quotidiana. Il costante sviluppo tecnico delle piattaforme mobile ci sta permettendo di ampliare ulteriormente la base degli advertiser e dei publisher che operano in questo segmento, dando loro la possibilità di sfruttare un numero sempre più maggiore di opportunità”, ha  commentato Michele Marzan, Regional Director Southern Europe di zanox.