Audipress: crescono i lettori di giornali su carta e digitale

3 marzo 2015

Maurizio Costa

Notizie di segno positivo per la carta stampata. Sono quelle che arrivano dai dati dell’indagine ufficiale per la lettura della stampa (edizione Audipress 2014/III) approvati ieri dal Consiglio di Amministrazione di Audipress, presieduto da Maurizio Costa (nella foto). I dati  sono il risultato di 50.202 interviste personali, condotte con il sistema CAPI Doppio Schermo, su un campione rappresentativo della popolazione italiana di 14 anni e oltre.

Le interviste sono state realizzate lungo un calendario di 35 settimane complessive, dal 27 gennaio al 14 dicembre 2014. I giornali raggiungono 46.509.000 di italiani: quasi il 90% della popolazione ha letto almeno un titolo stampa (su carta o digitale) negli ultimi 30 giorni. Su carta o digitale  ogni giorno si raggiungono quasi 30 milioni di letture per i quotidiani (per 19.387.000 lettori), ogni settimana 32,5 milioni di letture per i settimanali (18.149.000 lettori) e ogni mese 32,4 milioni di letture per i mensili (16.545.000  lettori).

La lettura dei giornali mostra poi segnali interessanti di crescita (a parità di mercato rispetto alla precedente pubblicazione: lettori quotidiani 0.4%, lettori settimanali 1.7%, lettori mensili 0.2%). Oltre 2,5 milioni di italiani hanno scelto il formato digitale per le proprie letture. L’analisi della composizione dei lettori offre altri indicatori importanti: la ‘qualità’  è dimostrata nello spostamento verso una readership più attiva e consapevole (aumenta la quota dei lettori di copie comprate) e, online casino canada in particolare nel caso dei quotidiani, verso una maggior fedeltà di lettura, a riconoscimento dell’importante relazione lettore/testata.

Esplorando le modalità di lettura degli italiani, Audipress fornisce un ampio patrimonio informativo sulla readership e sulla fruizione delle testate. Con l’obiettivo di ampliare le informazioni fornite, ai due target ‘Lettori carta e/o replica’ e ‘Lettori carta’ si affianca per la prima volta anche il dato relativo ai ‘Lettori della copia Replica’.

Oltre ai dati per testata, la pubblicazione si arricchisce dei dati di scenario sulla lettura (per quotidiani e periodici nel complesso e per stampa nel complesso), complemento alle analisi sul fenomeno. Gli Istituti esecutori del field sono Doxa ed Ipsos; il disegno del campione e l’elaborazione dei dati sono stati effettuati da Doxa; i controlli sono a cura di Reply.

Per i dati completi CLICCA QUI