Mido si affida a Milano AD per comunicare la sua evoluzione

2 marzo 2015

di Valeria Zonca


 

Un’edizione che è ‘una meravigliosa evoluzione’. Si conclude oggi nel comprensorio di Fieramilano Rho-Pero la 45° edizione di Mido, la mostra internazionale di ottica, optometria e oftalmologia, che ha aperto i battenti sabato 28 febbraio. La kermesse di occhialeria, diventata un punto di riferimento per tutto il settore, ha deciso di rinnovare la propria brand image a partire dal logo.

“Un atto di coraggio da parte del board – ha spiegato a Today Pubblicità Italia Federica Andreoli, responsabile Comunicazione di Mido -. Che ha voluto comunicare la mentalità forte della manifestazione, con una identità del marchio più diretta. Oltre al font più moderno c’è stilizzata una lente che suggerisce l’essenza del prodotto. Chiude il tutto la scritta ‘Never Ending Wonder’, il cui acronimo è la parola ‘New’: una meraviglia senza fine che riguarda la bellezza italiana, femminile e dell’occhiale”. Questo look and feel viene trasmesso anche nella campagna istituzionale, composta da sei soggetti.

“Trattandosi di una manifestazione aperta solo agli operatori di settore la comunicazione è stata veicolata su stampa trade e sul web”, ha precisato Andreoli. A occuparsi della nuova immagine e della creatività è stata l’agenzia Milano AD, “scelta attraverso un bando e incaricata perché ha saputo meglio interpretare il concept della meraviglia senza fine”, ha detto la manager. Oltre 1.200 espositori, tra cui molti esteri e 150 aziende presenti per la prima volta, un incremento della superficie espositiva del 10%.

“Sebbene, a livello di mercato italiano nel 2014 non ci sono stati evidenti segnali di ripresa, l’occupazione è cresciuta del 2,3%, l’export dell’11,8% e il fatturato ha superato i 3 miliardi di euro”, ha sottolineato il presidente di Mido e Anfao Cirillo Marcolin. Secondo l’Optic panel di GfK, il mercato europeo (Italia, Spagna, Germania e Francia) ha chiuso lo scorso anno con un giro d’affari di oltre 15 miliardi di euro.