#SMWmilan, smart citizen per comprendere l’innovazione

24 febbraio 2015

di Fiorella Cipolletta


Da ieri  fino al 27 febbraio Milano apre le porte ‘mobile’ alla Social Media Week organizzata anche quest’anno da Hagakure, agenzia del Gruppo Dnsee, con il patrocinio del Comune di Milano. Cinque giorni, 60 appuntamenti e oltre 190 relatori tra opsit nazionali e internazionali per confrontarsi sul tema ‘La mobile class. Il digitale e la società che cambia’ e raccontare Milano attraverso il mobile e i social media. Perché se l’innovazione può sfuggire alla comprensione di alcune aziende, di certo non sfugge ai smart citizen.

“Non servono smart city – ha dichiarato Marco Massarotto, partner Dnsee – ma smart citizen. A nulla serve investire nel cambiamento se coloro che amministrano non sono aperti alla trasformazione, condividendo e dialogondo con le persone”.

Cinque giorni densi per diffondere la cultura, le opportunità, le idee e l’innovazione legata al mondo dei social media. Un momento per fare il punto su come le aziende e il mondo del business stanno cambiando il proprio punto di vista a proposito delle tecnologie avanzate nell’anno in cui ospiteremo l’Expo.

Palazzo Reale e Mondadori Megastore in Piazza Duomo si confermano le location ufficiali della manifestazione insieme a Sala Leonardo in Expo Gate, e grazie alla copertura live streaming della maggior parte degli eventi, può essere seguita in tutta Italia sul sito www.socialmediaweek.org/milan. A rendere possibile la realizzazione di questa edizione: Banca Sella, Tim, Gruppo Mondadori, Ford, Autogrill, Accenture, Europ Assistance, Nescafé Dolce Gusto, Rcs, TVN, Snam, Telesia – Gruppo Class Editori, R101, Ninja Academy, Talent Garden, Dalani, Comune di Milano ed Expo Milano 2015.

La Social Media Week di quest’anno ha un solo obiettivo: far diventare Milano una città al sevizio dei cittadini e migliorare l’interazione tra servizi e persone con il semplice utilizzo di uno smartphone. Perchè lo stato di salute di una città si misura dallo stato di felicità di coloro che ogni giorno vivono la città e le sue infrastrutture.

“Obiettivo principale della Social Media Week è quello di accrescere la cultura digitale del Paese avvalendosi di keynote, workshop e panel ospitando come relatori personaggi di aziende, istituzioni e comunità che si distinguono per la forte componente innovativa della loro attività” spiega Gianfranco Chicco, direttore editoriale della Social Media Week.

“Anche quest’anno la Social Media Week torna a Milano, ricca di idee, ospiti internazionali e occasioni di confronto. Dopo 3 anni siamo contenti di rinnovare la partnership con la città e il Comune di Milano, nell’anno in cui ospiteremo l’Expo – afferma Massarotto -. Un evento insieme digitale e globale come la Social Media Week è un interessante laboratorio di riflessione a pochi giorni dall’inizio del più grande evento mondiale dell’anno. Il tema di quest’anno, poi, rappresenta la vera sfida della società moderna: il ‘mobile’. Uno strumento di educazione, lavoro, pagamento, relazione a partire dall’Expo, ma anche nella vita quotidiana e futura delle nostre città”.

A pochi mesi da Expo 2015 Maria Berrini, amministratore unico di AMAT (Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio) ha annunciato il nuovo portale dell’infomobilità del Comune di Milano. Il sito offrirà in tempo reale a cittadini e turisti la possibilità di fare la scelta che più risponde alle proprie esigenze temporali, economiche o di comodità: dal car sharing, alla metropolitana, sino al traffico di autostrade e aeroporti.

A contribuire e a ridefinire le nuove convenzioni nella nuova smart community anche Banca Sella. Il ceo Pietro Sella ha presentato nella giornata di ieri il nuovo brand Hype per rendere più semplice il controllo del denaro, utilizzando lo strumento che utilizziamo di più: lo smartphone. Il nuovo servizio consente di mandare denaro agli amici, fare pagamenti on line e usare una carta di credito ricaricabile contactless con il circuito MasterCard attaverso il proprio smartphone.

Dal 2 marzo sará online una campagna di comunicazione digitale firmata da Dnsee e pianificata da Maxus, in particolare sui social, sui banner e tramite keywords sui motori di ricerca. E dopo l’evoluzione della banca come abilitatore di servizi innovativi volti a nuove modalità di scambio, oggi la Social Media Week metterà sotto i riflettori Come dare un senso ai Big Data (vedi qui), lo Storytelling con focus sull’Expo (vedi qui) e  Google Mobile Academy: smartphones, tablet, wearable devices, lo scenario mobile è in continua evoluzione. Per la consultazione del programma, le news relative agli speaker, location, eventi, contenuti e iniziative speciali seguire il sito.