Eicma svela la campagna ‘Mettiamoci in moto’ firmata da Ugo Nespolo

13 febbraio 2015

Svelato ieri sera presso le Officine del Volo, a Milano, il claim ‘Mettiamoci in moto’ e il visual che accompagneranno la 73esima edizione di Eicma, l’Esposizione Mondiale del Motociclismo, che con i suoi 101 anni continua a essere l’evento più importante e longevo al mondo dedicato alle due ruote.

L’appuntamento come ogni anno avrà luogo a  novembre, dal 17 al 22 (17 e 18 giornate riservate a stampa e operatori), sempre a Rho Fiera.

Per il 2015 Eicma ha voluto continuare il percorso intrapreso nell’edizione del centenario e ha commissionando la campagna al Maestro Ugo Nespolo, già realizzatore di una delle opere celebrative dei 100 anni dell’Esposizione.

Non una semplice campagna adv quindi, ma una vera e propria opera d’arte, perché le due ruote sono anche questo, uno stile di vita che riesce a coniugare arte, design, movimento, divertimento e passione. In particolare, l’headline della campagna 2015 ha una duplice valenza: da una parte vuole essere un’esortazione al settore che ha stretto i denti ed è andato avanti, proponendo sempre importanti novità per modelli, e tecnologie mirate alla sicurezza che si sono distinte nel mondo per qualità ed eccellenza.

Dall’altra, ‘Mettiamoci in moto’ ha però anche un senso più ampio, e strizza l’occhio all’intero Paese augurandogli una rapida ripresa.

La campagna è un connubio di icone dell’universo delle 2 ruote e colore: è il mondo moto rappresentato in tutti i suoi aspetti: dalle competizioni sportive al mondo dell’elettrico, dall’esperienza del viaggio su strada al fango delle ruote tassellate, senza tralasciare la sicurezza e la passione.

“L’opera dona alla campagna un’impostazione istituzionale che al tempo stesso esprime creatività estro e tutta l’eccellenza di cui noi italiani siamo capaci – spiega Antonello Montante, presidente di Eicma -. L’Esposizione Mondiale del Motociclismo prosegue il percorso intrapreso lo scorso anno: il 2014 non è stato un traguardo, ma un nuovo punto di partenza verso il prossimo centenario. Nespolo, con l’accento ironico e l’apparente senso del divertimento che caratterizza le sue opere, bene interpreta il nuovo spirito di Eicma: un evento dal respiro internazionale, un luogo vivace e poliedrico, dove le nuove tendenze si saldano con la tradizione. Una realtà in crescita che bene rappresenta il nostro Paese, capace di innovare e innovarsi senza mai dimenticare le proprie origini, mantenendo saldamente il primato mondiale delle fiere di settore, punto di riferimento imprescindibile per istituzioni, industria e appassionati”.

Il visual di Eicma sarà declinato in diverse lingue e vivrà con un piano pubblicitario internazionale, costituito da visibilità su carta stampata, generalista e specializzata, web , tv e social.

“Il bel sogno che l’arte, dopo anni di incertezze e di falso pudore, potesse ancor sposare la vita reale e la sua comunicazione è tornato a vivere. Di nuovo quindi, la possibilità reale di celebrare quel matrimonio. La generosità delle avanguardie storiche è stato il concetto che ha informato per anni il mio lavoro, senza nessuna discriminazione tra high & low. – ha dichiarato il Maestro Ugo Nespolo, realizzatore della campagna 2015. – Le immagini per Eicma vivono di quest’idea e si alimentano della passione per il dinamismo e la bellezza tecnologica. Un tema centrale ad esempio per il Futurismo, che asseriva come un’automobile in corsa fosse più bella della Nike di Samotracia”.