Marco Girelli eletto presidente dell’Osservatorio Branded Entertainment

23 gennaio 2015

Marco Girelli

Nel 2015 una ricerca sui progetti ‘nativamente digitali’

 

Marco Girelli (nella foto), ceo di Omnicom Media Group, ha assunto la carica di presidente dell’Osservatorio Branded Entertainment, a seguito della collaborazione tra la centrale media e l’Osservatorio, attiva dalla scorsa primavera, quando le due realtà hanno dato il via a un primo progetto di ricerca, presentato nel novembre scorso, con l’obiettivo di iniziare a misurare l’efficacia delle attività di branded entertainment e il loro impatto sulla marca.

“Dalla ricerca effettuata è emerso come le operazioni di branded entertainment, dove brand e storia si fondono insieme, lavorino su indici profondi della marca, come equity e credibilità. Oggi viviamo in un mondo frenetico, dove l’accelerazione della tecnologia e il contesto macro economico ci spingono a ricercare soluzioni rapide e veloci risposte sulle vendite. Tutti temi attuali e giustissimi, ma mi piace l’idea di recuperare anche questa dimensione di impatto della comunicazione più lento e profondo, che ci permette di riportare equilibrio tra le necessità di breve e di lungo periodo”, ha commentato Girelli.

Nel 2014 l’OBE ha aperto un cantiere di studio in tema normativo/regolatorio in collaborazione con lo studio legale Hogan Lovells, per aiutare le aziende a individuare le categorie normative applicabili al branded entertainment e definire le best practice. Nel 2015 il cantiere si allarga alle autorità regolatrici (Agcom, IAP) con lo scopo di condividere le soluzioni adottate dal mercato e giungere a una soluzione che soddisfi tutti gli stakeholder. Tra le ricerche dell’OBE nel 2015 verranno considerati i progetti ‘nativamente digitali’. L’offerta formativa, iniziata l’anno scorso con il corso di branded entertainment strategies alla LUISS Writing School di Roma, si amplierà con un corso executive destinato ai manager d’azienda, in partenza a Milano nel marzo 2015.