Conserve Italia, perlustrazione creativa per il rilancio di Cirio

22 gennaio 2015

Il business plan 2015-2017 prevede investimenti di 55 milioni di euro per azioni di marketing

 

Secondo quanto risulta a Today Pubblicità Italia, Conserve Italia avrebbe avviato a fine 2014 un giro di consultazioni tra sigle creative per il rilancio in ottica internazionale dello storico brand Cirio, sinonimo di pomodoro e derivati.

L’azienda di S. Lazzaro di Savena (Bo), società cooperativa agricola con 14mila soci, ha definito lo scorso ottobre un business plan per il triennio 2015-2017 con investimenti complessivi di 150 milioni di euro, di cui 95 milioni in Italia (40 per attività produttive e industriali e 55 per azioni di marketing) e 55 milioni che riguarderanno le altre società del gruppo, la Conserves France e la spagnola Juver.

“Ora che abbiamo ritrovato il nostro equilibrio finanziario – aveva dichiarato il presidente Maurizio  Gardini – potremo avviare nuove azioni di pubblicità con campagne su radio, stampa, tv e sui social network, con l’obiettivo di esaltare la filiera tutta italiana che è dietro i nostri brand di punta e leader di mercato, da Cirio a Yoga a Valfrutta”.

Lo sviluppo di una politica di marca a livello italiano ed europeo, incentrata sui marchi Valfrutta, Yoga, Derby Blue, Jolly ColombaniCirio, St Mamet e Juver (dopo la vendita del marchio De Rica a Generale Conserve a fine 2013), ha consentito di creare uno stabile e duraturo legame con il consumatore e di conquistare rilevanti quote di mercato sia nel canale retail sia nell’Ho.Re.Ca.

Capitolo prioritario per l’azienda, che ha raggiunto un fatturato aggregato di 1 miliardo,  è l’export. “Il fatturato di Conserve Italia all’estero è cresciuto di oltre il 10% negli ultimi tre anni – ha proseguito Gardini -. Le vendite del gruppo in Italia pesano oggi per il 57% del totale, rispetto al 64% di 4 anni fa. Nel nuovo business plan punteremo quindi ad aggredire ulteriormente i mercati esteri cercando di conquistare nuove quote non solo nelle aree tradizionali, ma anche in America, Australia, Nord Africa e nei paesi asiatici”.

Conserve Italia ha siglato un accordo con per la distribuzione di pomodoro, legumi e vegetali con la società Nippon, storico distributore in Giappone di prodotti made in Italy e ha rinnovato l’intesa con Seiyu, ramo giapponese di Wallmart.