We Are Social cresce negli Usa e apre a San Francisco

14 gennaio 2015

We Are Social ha annunciato l’ampliamento della propria rete internazionale con l’apertura di una nuova sede negli Stati Uniti, a San Francisco. L’obiettivo è sviluppare una rete clienti sulla West Coast dopo le sedi attualmente avviate a Milano, Londra, New York, Parigi, Monaco di Baviera, Singapore, Sydney e San Paolo. “L’esigenza di strategie social e creatività da parte dei brand sulla West Coast è in fortissima crescita: l’apertura dell’ufficio di San Francisco nasce per offrire questi elementi ad un mercato in rapido sviluppo”, ha affermato Leila Thabet (nella foto), managing director di We Are Social USA, che ha continuato commentando: “Questa espansione dimostra come il nostro approccio, che pone il Social Thinking al centro del marketing funzioni e come sia uno dei motivi per cui We Are Social ha avuto successo qui negli Stati Uniti e nel resto del mondo”.

Come hanno spiegato Gabriele Cucinella, Stefano Maggi e Ottavio Nava, managing director di We Are Social Italia: “Gli Stati Uniti stanno diventando per noi un mercato sempre più di rilievo e l’apertura della nuova sede ha una grande importanza strategica sia dal punto di vista del business che da quello della posizione geografica. Negli ultimi anni questa area ha rappresentato lo snodo delle principali innovazioni tecnologiche e di molti trend che hanno avuto un impatto significativo sul marketing mondiale. Inoltre, è un’area dove hanno sede le piattaforme più rilevanti a livello globale. La presenza nella West Coast ci permetterà di continuare a sviluppare il rapporto diretto con queste realtà e avere una visione ancora più immediata degli scenari futuri nel settore digitale e tecnologico”.