Havas Media Group lancia il network globale della moda e del lusso Lux Hub

13 gennaio 2015

Alla guida Isabelle Harvie-Watt, che manterrà anche il ruolo di ceo del gruppo in Italia. La divisione ha l’headquarter a Milano

 

 

Havas Media Group lancia oggi ufficialmente LuxHub a livello globale, una sigla che offre l’expertise nel media, comunicazione e marketing per i marchi e le audience della moda e del lusso.

Con sede centrale a Milano, il network opererà anche attraverso l’ufficializzazione delle sedi già esistenti a Londra, Parigi, New York e Dubai. Nel corso del 2015 è prevista l’espansione di LuxHub nei mercati chiave quali Shanghai, Francoforte, Hong Kong, Tokyo e Mosca.

Isabelle Harvie-Watt (nella foto), leader globale del progetto e figura autorevole nel mondo del fashion e del lusso, guiderà l’espansione strategica della divisione e dell’offerta per LuxHub, contando anche sul background acquisito durante i suoi 14 anni in Giorgio Armani, 5 in Versace e più recentemente in Tods Group, sempre alla guida del Global Marketing & Communications.

Lavorando con il top management del Gruppo Havas, Harvie-Watt ha investito in questa specializzazione all’interno del gruppo fin dal suo arrivo nel 2011 come ceo di Havas Media Group in Italia, posizione che manterrà insieme al suo nuovo ruolo globale come global ceo LuxHub.

“Offrire ai nostri clienti la capacità di connettersi al settore del lusso in modo rilevante ha sempre fatto parte della nostra strategia: siamo ora in grado di dare questo servizio ai nostri clienti a livello globale – dichiara Dominique Delport, Global MD di Havas Media Group -. La credibilità che abbiamo già in questo campo, unita alla forte leadership di Isabelle alla guida del progetto e all’ulteriore sviluppo di team specializzati in tutti i mercati chiave per il settore, ci consente di fornire nuovi insight e strategie innovative, sia per i brand del lusso, sia per i brand che vogliono interagire con le audience del lusso”.

“I brand del lusso stanno realizzando che hanno bisogno di cambiare il modo in cui comunicano e che devono costruire delle relazioni più forti con i propri consumatori. La trasformazione digitale non è più un’opzione. Crescere nella distribuzione online e nella costruzione di strategie di contenuto forti è fondamentale – commenta Harvie-Watt -. LuxHub è un grande passo in avanti per accorciare ulteriormente le distanze tra il linguaggio delle agenzie e quello delle aziende del lusso, e il modo in cui le audience del lusso stanno evolvendo. Nella nostra recente survey globale emerge che il negozio fisico rimane per il 50% degli acquirenti il punto di vendita privilegiato per i beni di lusso, anche se il 24% acquista principalmente online. Tuttavia lo spostamento degli acquirenti dal punto di vendita fisico all’e-commerce non è sostenuto da una reale focalizzazione dei brand del lusso su una strategia di customer experience digitale. Infatti il 54% degli intervistati ritiene che i brand del lusso dovrebbero migliorare e rendere più attraente l’esperienza online dei propri consumatori”.

Harvie-Watt e il team di LuxHub UK, capitanato da Tammy Smulder che si unirà al team globale come Global Executive Director, divulgheranno il loro primo studio sul lusso questo mese. Il progetto si basa sui dati raccolti da 1.000 persone che rappresentano il primo 10% delle persone con il più alto reddito in Cina, Francia, Germania, Italia, Russia, Spagna, US, Emirati Arabi Uniti e UK. I risultati mirano ai trend del lusso nei settori retail, viaggi, arredo per la casa, auto, gioielli e arte. Nel corso del 2015 LuxHub lavorerà al fianco dei team di esperti del lusso di Havas Creative per coinvolgere anche i talenti sui progetti in collaborazione con BETC Luxe (Paris) e Havas Luxe (New York).