Google lancia ‘viewability’ il report sulle campagne adv

8 gennaio 2015

L’annuncio al CES di Las Vegas

“Stiamo lavorando per incorporare metriche in modo da fornire ai nostri partner le informazioni necessarie per comprendere la visibilità delle loro campagne pubblicitarie siti”. Con queste parole Neal Mohan, head of video and display ad products di Mountain View ha annunciato al CES di Las Vegas ha annunciato che Google è pronta a fornire un report sulla viewability delle campagne video online dai suoi network pubblicitari, tra cui il Google Display Network e YouTube. In linea con gli standars di viewability del Media Rating Council, Google trasmetterà agli investitori se l’utente ha visualizzato almeno il 50% dello spot per almeno due secondi. Nei prossimi mesi Google, orientata sempre più alla traparenza con gli inserzionisti, fornirà anche le informazioni riguardanti l’audio: se le persone stanno ascoltando l’annuncio o se disattivano l’audio e per quanto tempo lo spot è stato visibile sullo schermo dell’utente. Gli inserzionisti e gli editori dovranno utilizzare gli strumenti di reporting di DoubleClick di Google per visualizzare le statistiche. “Google vuole fare della ‘viewability’ la metrica fondamentale per gli spot – ha sottolineato Neal Mohan -. Quando si parla di impatto di uno spot, che esso sia visto non è solo importante, è fondamentale”. “Google dovrebbe impegnarsi a rimborsare gli investitori per i video non visibili – ha ribattuto Bob Wootton, direttore media e advertising di ISBA, – anche perché guardare uno spot per due secondi è uno standard troppo basso”.