Digital Magics lancia la nuova governante e nomina Alberto Fioravanti presidente esecutivo

Marco Gay, entrato in qualità di socio, è diventato vicepresidente e consigliere. Il nuovo assetto organizzativo darà ulteriore impulso ai progetti di incubazione di oltre 100 startup e allo sviluppo dei programmi di Open Innovation

 

Digital Magics, business incubator quotato sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana ha presentato oggi la nuova corporate governante, dopo che l’assemblea degli azionisti ha approvato la modifica statutaria relativamente all’introduzione della carica di uno o più vice presidenti.

 

Alberto Fioravanti (nella foto), socio fondatore di Digital Magics insieme a Enrico Gasperini, recentemente scomparso, Gabriele Ronchini e Gabriele Gresta, è stato nominato presidente esecutivo del Consiglio di amministrazione della società.

Sempre ieri Marco Gay, tramite la propria società controllata WebWorking, è entrato in qualità di socio con un importante coinvolgimento operativo ed è stato nominato consigliere e vicepresidente con il compito di sviluppare i rapporti corporate con soggetti istituzionali e privati, affiancando il team nell’implementazione dei piani strategici aziendali.

Il Cda, tenutosi successivamente, ha inoltre deliberato il potenziamento della prima linea dei partner storici, attraverso il conferimento di ampie deleghe al presidente e la nomina di tre amministratori delegati, Alessandro Malacart, Layla Pavone e Gabriele Ronchini, che avranno la responsabilità e le relative deleghe per poter operare nelle aree di attività Corporate & Finance, Industry Innovation e Portfolio Development.

La nuova governance darà ulteriore consistenza ai progetti della piattaforma nazionale di innovazione per il Digital Made in Italy, che insieme a Talent Garden e Tamburi Investment Partners ha l’obiettivo di sviluppare oltre 100 startup nei prossimi due anni, attraverso l’apertura di 50 nuovi campus di co-working, favorendo anche l’ingresso di nuovi investitori e l’implementazione del piano strategico di Open Innovation. Edmondo Sparano, Chief Digital Officer, sarà punto di riferimento per la selezione e il processo di analisi delle nuove iniziative digitali inerenti le startup, che si confermano il cuore pulsante di Digital Magics, e i programmi di Open Innovation. Completano il Cda Luca Giacometti (consigliere indipendente), Claudio Berretti, Davide Dattoli, Gabriele Gresta, Michele Novelli.

“Siamo un team molto forte e coeso, che darà impulso a tutti i progetti aziendali e alla vision del disegno strategico costantemente condivisi con Gasperini – ha commentato Fioravanti -. La nuova governance ne è una dimostrazione concreta e consentirà di valorizzare al massimo le competenze di tutti i partner e consiglieri dell’incubatore nei propri ambiti e specializzazioni, per accelerare ulteriormente la piattaforma avviata con Talent Garden e Tamburi Investment Partners. Creare forti relazioni e mettere in contatto le imprese italiane con le startup, grazie ai nostri programmi di Open Innovation, è una caratteristica unica di Digital Magics, che ha come obiettivo di portare l’eccellenza italiana in tutto il mondo puntando sul digitale e sui giovani talenti”.

Black Friday da record per ePRICE

Segna un raddoppio rispetto all’anno scorso il Black Friday numero cinque di ePRICE, il principale operatore italiano nell’e-commerce di prodotti tecnologici e leader nella vendita online di grandi elettrodomestici, parte di Banzai. L’operatore e-commerce è stato il primo nel settore a lanciare il Black Friday in Italia, già nel 2010.

Da allora, ogni Black Friday ha cancellato il record del precedente: un segnale di grande soddisfazione dei clienti e di crescita dell’e-commerce. L’edizione 2015 vede tra l’altro l’esplosione del mobile commerce: sempre più italiani usano lo smartphone per cogliere al volo le offerte online. Quest’anno ePRICE è cresciuta molto rapidamente e decisamente più del mercato, aumentando la propria market share.  Cresce anche la soddisfazione dei clienti, non solo per l’offerta di oltre 1 milione di prodotti e la convenienza dei prezzi bassi, ma anche per servizi unici come i Pick&Pay e il servizio di installazione e ritiro usato dei grandi elettrodomestici.  Sono tutti valori rappresentati nella campagna tv ‘Per questo, scelgo ePRICE’ in onda su Mediaset, Rai, La7 e Sky in questi giorni.

IlFattoQuotidiano.it lancia FQ Radio

La web radio diretta da Matteo Ponzano

Il 2015 per il sito de Il Fatto Quotidiano è stato un anno di grandissimo lavoro e di grandi successi.
Infatti, dopo i restyling di ottobre 2014, nel corso degli ultimi 12 mesi la redazione ha lanciato una serie di nuove sezioni editoriali (Politica e Palazzo, FQ Magazine, Meteo, etc) che hanno portato il sito a superare (dati Analytics interni editore) gli oltre 100 milioni di pagine viste mese.
L’ultimo progetto, che dopo una fase beta di quasi 1 mese va online ufficialmente oggi, è il lancio di FQ Radio, la web radio de Il Fatto Quotidiano. Diretta da Matteo Ponzano – dj, producer e speaker radiofonico da 20 anni con una lunga esperienza come direttore artistico di grandi eventi, autore televisivo e radiofonico, esperto di Comunicazione Sociale e consulente musicale per Mtv e All Music- Fq Radio (ascoltabile dal sito all’indirizzohttp://www.ilfattoquotidiano.it/fq-radio/) è una web radio di musica e informazione non stop, in onda 24 ore su 24 ed è in diretta dalle 8 del mattino alle 20 con news ed aggiornamenti in collaborazione con la redazione del sito. FQ online casino Radio è veloce, diretta, senza filtri. FQ Radio è musica di qualità, metà HIT internazionali del passato (Rock-Pop-Soul: i valori, la Storia, la Costituzione) e metà novità (Rap-Rnb-Pop: i nuovi linguaggi, la musica dei giovani, le innovazioni dal mondo di internet). FQ Radio è informazione, quella istituzionale dal mondo dei professionisti (i giornalisti del Fatto) quella dal mondo dei social dal mondo dei blog e della rete (i blogger del Fatto) e quella della società civile e degli ascoltatori che interagiscono diventando antenne della radio e raccontando il paese dal loro punto di vista. La web radio è un prodotto che si sposa perfettamente con il dna de Il Fatto Quotidiano che fa della focalizzazione sulle inchieste il suo punto di forza insieme alla particolare attenzione allo sviluppo di una forte community, all’enorme capacità di virilizzazione social dei suoi contenuti e alla forte sperimentazione su tutte le forme di comunicazione e interazione verso i suoi utenti. Per il momento il palinsesto della web radio prevedere TG orari, interazioni con la redazione, il punto con il direttore Peter Gomez ogni giorno alle 12.30, interventi dei blogger e degli utenti e minirubriche tenute dalle principali firme della testata, ma stiamo lavorando per far si che si arricchisca velocemente di ulteriori contenuti ed entro la fine del 2015, oltre ad essere una sezione del sito ascoltabile sia su pc che sulla versione mobile, diventerà un APP, per poterla collegare facilmente alle autoradio di nuova generazione e tenere compagnia agli utenti de Il Fatto in qualsiasi momento della loro giornata.

TheFairPlay lancia la nuova DS4 con le voci più amate di Radio Deejay

L”evento il 28 novembre in via Gattamelata 41 a Milano

Che cosa si ottiene mescolando il marchio di alta gamma DS, la nuova auto innovativa e
tecnologica dedicata a un pubblico giovane e intraprendente, tanti buoni libri (un pizzico di cultura), musica cool, un numero di telefono sconosciuto e le voci più amate di Radio Deejay? La risposta l”ha data l”agenzia TheFairPlay sabato scorso, 28 novembre, trasformando il DS Store di via Gattamelata 41 a Milano in una centrale del divertimento e l”abitacolo della nuova DS4 in un piccolo studio radiofonico: gli ospiti hanno infatti potuto chiacchierare, ridere e giocare con i DJ La Pina, Diego e La Vale telefonando, direttamente dalla vettura, ad amici e parenti per dedicare dal vivo una frase del loro libro preferito o del loro romanzo nel cassetto. “Già a partire dal mese di giugno ci siamo occupati della presentazione del DS Store di Milano, il primo in tutta Italia, coinvolgendo gruppi di persone dinamiche e creative: abbiamo cominciato dagli start upper iscritti a quattro dei principali centri di coworking milanesi, che hanno avuto in uso per tre mesi le “Auto ufficiali casino online dei nuovi pionieri”, per proseguire a settembre con la comunità francese della città coinvolgendo il Milan Accueil”, racconta Sarah Fallani, fondatrice dell”agenzia. “Per il gran finale, in occasione del lancio della nuova DS4 continua Fallani -, ci siamo invece liberamente ispirati alla campagna internazionale e al suo testimonial Joel Dicker, autore del caso letterario La verità sul caso Harry Quebert e proprio per questo abbiamo voluto dare ai nostri ospiti la possibilità di condividere le loro citazioni preferite trasformandole in dedica per le persone più care, spalleggiati e guidati dai protagonisti di Radio Deejay.” Durante la serata, caratterizzata da un ritmo veloce tipico della Radio, sono state effettuate dediche telefoniche, nelle quali la parte del leone l”hanno fatta le parole d’affetto e di amicizia. Grande successo anche per Paparazzi, la tecnologia Photo Cabin utilizzata da TheFairPlay per scattare ritratti professionali da diffondere in tempo reale nei propri social ma anche da stampare immediatamente.

3 Italia punta su Instagram con la nuova campagna di social-adv

 

È partita ufficialmente la campagna pubblicitaria di 3 Italia su Instagram, il social network che permette di postare foto, applicare filtri, e condividere immagini e video anche su altri social media.

La campagna è basata principalmente sull’uso del Marquee, il format di premium advertising che consente di visualizzare il contenuto sponsorizzato nel primo spazio pubblicitario del rullo sull’home feed di quasi 2,3 milioni di potenziali contatti. Nella prima fase, oggetto dei Marquee saranno gli ‘epic fail’ tratti dal set degli ultimi spot di 3 con i video degli errori più divertenti dei testimonial Raoul Bova e Chiara Francini. Negli spot tv viene infatti ricordato che è possibile rivedere i ciak inediti sul canale Instagram di 3. È inoltre prevista la pubblicazione di annunci a ‘pannello’. L’obiettivo è quello di aumentare quanto più possibile i follower di @tre_it, il profilo ufficiale di 3 Italia su Instagram. In parallelo, 3 Italia ha ufficialmente svelato gli Ambassador3 attraverso un Marquee che utilizza un video-mosaico con i loro volti e l’hashtag #ambassador3. Si tratta di 15 ragazzi e ragazze dai 18 casino online ai 30 anni, persone comuni e veri ‘Instagram guru’. Un ruolo di primo piano nell’iniziativa lo avrà anche Laura Torrisi, in qualità di Queen Ambassador di 3.

“Abbiamo scelto Instagram perché lo riteniamo il canale ideale per pubblicizzare al meglio, in modo non invasivo ed efficace, il nostro brand sui social network – spiega Stefano Piastrelli, brand communication & advertising sales director di 3 Italia -. Un ruolo importante nella campagna di comunicazione spetterà ai nostri Ambassador che, ciascuno con il proprio stile, avranno il compito di raccontare e condividere con i follower la loro esperienza di vita quotidiana con 3, oltre che di testare nuovi concept di prodotti e servizi che in seguito potrebbero essere commercializzati”.

“Una delle principali caratteristiche di Instagram è di connettere la community con i loro interessi, inclusi i brand che amano – commenta Luca Colombo, country manager Facebook e Instagram Italia -. Siamo orgogliosi del fatto che 3 Italia abbia deciso di puntare sulla nostra piattaforma per creare un contatto diretto con i propri utenti”. La creatività della campagna di social advertising di 3 Italia è curata da Arnold Worldwide mentre la pianificazione è affidata a Carat.

Casiraghi greco& firma creatività e media per l’International School of Europe

Casiraghi greco& lancia una campagna di comunicazione per l’Early Years Section dell’International School of Europe, che illustra tutti i vantaggi che uno studente può avere se supportato fin da subito da un percorso di studi eccellente, quale quello offerto da ISE, a partire dai 2 anni e mezzo di età. Anticipata da una campagna su quotidiani locali e nazionali, la nuova creatività sarà veicolata anche al cinema, sul circuito teatri e sul web. Direzione creativa e copy di Elisa Maino, art direction di Stefano Faustinelli. La casa di produzione è Duo Art Film, regia di Giancarlo Cornalea. La pianificazione su web, cinema e teatri Milano è di casiraghi greco&.

Sergio Spaccavento (Conversion) unico giurato italiano al Mobius Awards

Sergio Spaccavento, direttore creativo esecutivo di Conversion – la prima omnichannel engagement agency nata a fine settembre – sarà l’unico giurato italiano al Mobius Awards. Il festival statunitense di advertising fu istituito a Chicago nel online casino 1971, ogni anno i giurati chiamati a valutare i progetti provenienti da oltre trenta nazioni e terminerà a marzo a Los Angeles dove verrà premiato il meglio delle Brochure/Book, del Direct, delle Mixed Media Campaign, dei New Media, dell’Online, dell’Outdoor, del Package Design, del Point-of-Purchase, della Stampa, della Radio, della Tv e della Fotografia in collaborazione con Kodak.

Expo: a Famagosta la seconda vita del Padiglione Coca-Cola

Un campo da basket coperto per Milano: è Famagosta, e più precisamente il Parco Robinson tra le vie Moncucco, La Spezia e Famagosta, il quartiere individuato per la seconda vita del Padiglione Coca-Cola dopo Expo Milano 2015, una costruzione pensata per questo scopo fin da principio che l’azienda ha deciso di donare alla Città. La seconda vita del Padiglione è la sintesi dei valori che Coca-Cola ha raccontato durante i sei mesi di Expo: la donazione alla città di Milano rappresenta il legame dell’Azienda con il territorio, la sua riconversione in un campo da basket sottolinea l’impegno  nella promozione di stili di vita attivi e la scelta dei materiali eco-compatibili utilizzati per realizzare il Padiglione (legno, vetro e acqua), riflette i continui sforzi che Coca-Cola compie in termini di sostenibilità ambientale. “Expo 2015 è stato per noi un successo incredibile e ha superato tutte le nostre aspettative. Anche la risposta best online casino da parte del pubblico è stata eccellente, i visitatori del nostro Padiglione sono stati oltre 400.000, quasi il doppio rispetto alle previsioni  – ha dichiarato Evguenia Stoitchkova, direttore generale Coca-Cola Italia -. Siamo davvero orgogliosi di poter già annunciare, come promesso un anno fa insieme al Comune di Milano, l’area in cui dare nuova vita al nostro Padiglione, un’espressione concreta del nostro impegno nella promozione dello sport e dello stile di vita attivo”. L’intervento di Coca-Cola prevede la copertura e il rifacimento di uno dei due campi da basket già esistenti nell’area. Il progetto comprende anche la riqualificazione del campo adiacente, secondo un modello di inclusività che lo renderà fruibile anche ai portatori di handicap. Il progetto si concretizzerà con l’inaugurazione della nuova struttura sportiva nella tarda primavera del 2016.

‘Picture this’ di Sony Pictures: al via la fase italiana

Sony Pictures Television Networks, società che opera in Italia in esclusiva sulla piattaforma Sky con i canali AXN HD (Sky, 122), AXN 1 (Sky, 123) e AXN Sci-Fi (Sky, 134), annuncia i dettagli della seconda fase di Picture This, la campagna di responsabilità sociale, lanciata a fine settembre in 177 paesi del mondo, e mirata a sensibilizzare i propri spettatori sui temi ambientali e la protezione delle risorse naturali del nostro pianeta.  Per la seconda fase dell’iniziativa, SPT Networks Italia, che ha scelto di focalizzare la sua attenzione sul tema del riciclo, attiva una call to action volta a coinvolgere il proprio pubblico e invitarlo a ‘mettersi in gioco’ per diventare con le proprie idee fonte di ispirazione per gli altri. Nel dettaglio, tutti i fan dei canali AXN HD e AXN Sci-Fi potranno inviare, da oggi lunedì  30 novembre 2015 e fino al 31 gennaio 2016, la propria idea originale di riutilizzo di un oggetto di uso comune, trasformato in qualcosa di nuovo all’indirizzo email info@axn.it; le idee più interessanti ed casino originali, ricevute sotto forma di foto e descrizione, oppure video di durata massima due minuti e relativa descrizione, saranno pubblicate sulle pagine web dedicate all’iniziativa www.axn.it/programs/picture-this e www.axnscifi.it/programs/picture-this, e sui profili Facebook di AXN (AXN.Italia) e AXN Sci-Fi  (AXNSciFi.Italia), per essere di ispirazione per altri utenti, che potranno commentarle e condividerle. Tra tutto il materiale ricevuto, SPT Networks Italia sceglierà i 5 progetti più originali e apprezzati dalla sua community e li trasformerà nel soggetto di video tutorial ‘Picture this’ che saranno trasmessi sui canali AXN HD e AXN Sci-fi nel periodo compreso tra marzo e giugno 2016.  SPT Networks Italia supporterà la comunicazione dell’iniziativa con uno spot dedicato in onda sui suoi canali e con un piano editoriale sulle piattaforme Facebook e Twitter, oltre ad una campagna di video e post sponsorizzati, sempre su Facebook.

Stylosophy.it si rifà il look: dalla grafica ai contenuti all’insegna del responsive

Il digital magazine di Nanopress dedicato alla moda

Stylosophy.it rafforza la propria identità con un look rinnovato e nuovi contenuti, che confermano il digital magazine di NanoPress vero punto di riferimento per tutti gli appassionati di moda, stile e nuove tendenze. La nuova release ottimizza e accentua l’impatto visual, con immagini e video in primo piano, per garantire un’esperienza di navigazione più intuitiva e fluida. Grazie al gioco cromatico bianco/nero, la grafica ora si presenta più chiara e semplice e allo stesso tempo elegante e attraente, in piena coerenza con i valori della testata. L’attuale layout adaptive e responsive, che permette la fruizione da ogni device, valorizza anche le nuove rubriche: speciali realizzati in occasione delle sfilate con casino dirette streaming, backstage, interviste esclusive, rubriche fotografiche, test & quiz, lookbook e tutte le ultime news in tema di moda e stile. Una redazione dedicata si occupa di aggiornare quotidianamente i contenuti, suddivisi nelle 7 categorie in cui è strutturato il portale – moda, trend, beauty, celebrity, showroom, foto e video – e le pagine social, per fornire un’informazione articolata e di alto profilo ai suoi 1.100.000 utenti unici al mese (Google Analytics, ottobre 2015). Su Stylosophy sono proposti contenuti ad hoc per dare visibilità ai brand sponsor con speciali editoriali, digital pr, contenuti video, pubbliredazionali e temporary e-commerce.

100 Montaditos continua a investire sull’Italia e inaugura a Roma la prima sede

100 Montaditos, la catena di cucina tradizionale appartenente al gruppo spagnolo Restalia, ha aperto a Roma venerdì 27 novembre la prima sede italiana. Un evento, avvenuto in concomitanza con l’inaugurazione del quinto ristorante nella capitale (Centro Commerciale Roma Est), che conferma il ruolo strategico del Belpaese per il piano di sviluppo dell’azienda.

È proprio Roma – dove nel 2013 l’azienda ha inaugurato il primo locale italiano a Ponte Milvio – la città scelta per la creazione di un centro di business italiano. Sono 12 le figure professionali operative negli uffici di via Rovigo, guidate da Ángel Sandoval, 100 Montaditos Europe Manager.

Un team, destinato a crescere nel corso del 2016, che conta su profili specializzati, differenti e complementari – commerciali, esperti immobiliari e tecnici – efficaci per raggiungere gli obiettivi strategici di sviluppo.

“L’inaugurazione di venerdì rappresenta per il brand e per l’intero Gruppo uno splendido traguardo e allo stesso tempo un emozionante punto di partenza. Il 2015, che chiuderemo con 20 locali all’attivo in Italia e 200 nuovi posti di lavoro creati sull’intero territorio, ci ha dato ragione confermando l’entusiasmo e il consenso degli Italiani nei confronti della casino nostra originale formula casual food e dei nostri prodotti di qualità”, ha dichiarato Sandoval.

La catena 100 Montaditos è presente con oltre 400 locali in Spagna e altri 42 all’estero. L’Italia si configurerà anche per il 2016 come il primo paese a livello europeo dove il Gruppo ha deciso di investire, con un obiettivo di aperture pari a 30 nuovi ristoranti da realizzare entro la fine dell’anno prossimo.

“Nel mercato della ristorazione italiana c’è una nicchia che non è ancora stata presidiata da player in grado di offrire cibo spagnolo, combinando prezzi accessibili per tutte le tasche e alta qualità degli ingredienti. Questa specificità, unita a una serie di elementi culturali – affinità tra l’Italia e la Spagna nelle preferenze culinarie e nelle abitudini di vita – ci sta guidando e ci guiderà anche per tutto il 2016 nel percorso di consolidamento della nostra presenza e del nostro successo, per far vivere a sempre più numerosi consumatori l’originale formula ‘casual food’ che ci ha reso famosi in tutto il mondo”, conclude Sandoval.

Events&Relational Strategies GrandPrix, stasera sul palco il meglio del connected mktg e la performance della violinista Saule Kilaite

Appuntamento stasera alle 19 al Teatro Vetra di Milano, per la 22esima edizione dell’International Events&Relational Strategies GrandPrix. il Premio di TVN Media Group dedicato alle tecniche più innovative ed efficaci del connected marketing.

Sono diciotto i vincitori di categoria, tra cui il GrandPrix, oltre a una menzione speciale, scelti tra il centinaio di iscritti all’edizione 2015 dalla giuria di professionisti del marketing d’azienda e del mondo accademico.

Quest’anno, novità di rilievo, il Premio si avvale della partnership con PR Hub: le due realtà infatti hanno messo a fattor comune know how ed esperienza per valorizzare le migliori campagne di comunicazione iscritte nella sezione Pr. Approccio strategico, creatività, rigore metodologico, risultati ottenuti in funzione delle attività di comunicazione effettuate: sono questi in sintesi alcuni dei principi su cui i giurati del Premio hanno decretato i migliori progetti digital, pr ed events italiani. Tra le altre innovazioni, trasversale ai premi dell’editore, l’introduzione della nuova categoria Expo Milano 2015.

Nell’anno che ha visto il capoluogo lombardo protagonista dell’Esposizione Universale dedicata al best online casino tema Nutrire il Pianeta, fanno parte della categoria gli eventi e le attività di promozione, digital, direct e pr realizzati in occasione di Expo. Accanto alle agenzie e aziende vincitrici, infine, protagonista della serata sarà la violinista Saule Kilaite performer dall’innato talento e dalla travolgente presenza scenica.

Pur essendo di formazione classica Saule ha un modo unico di vedere la musica che l’ha portata a reinterpretare e rendere contemporanei, con arrangiamenti inediti, famosi brani classici, popolari e dei giorni nostri. L’artista si esibisce in varie formazioni offrendo momenti di spettacolo davvero emozionanti e vanta numerose collaborazioni con artisti di grande prestigio e fama internazionale quali Andrea Bocelli, Michael Bublé, Eros Ramazzotti, Laura Pausini, Gianna Nannini, Cesare Cremonini, Ennio Morricone, David Guetta.

La premiazione sarà preceduta da un dj set di Giulia Regain ‘Luxury & Fashion’.

Partner dell’evento sono: I am a Bean, Print Power, Radio Number One, Pepsico, Ambient Media, Cinzia Veneziani, Cordenons, Nava Press, Braga Ricevimenti, Tenute Rubino, Teatro Vetra, STS Communication e New Light.

77Agency: la nuova sfida del digitale è portare gli utenti dal web al negozio

L’azionista e general manager, Amedeo Guffanti: “Da 5 anni, investiamo ogni anno circa 1 milione di euro in ricerca e sviluppo”

Nata a Londra nel 2003 dall’unione di 4 ragazzi italiani, 77Agency rappresenta l’eccellenza del made in Italy in quanto a imprenditoria. Avviata la realtà italiana più di 10 anni fa, segue oggi quasi 100 clienti di ogni settore e dimensione. Attualmente opera negli uffici di Londra, Milano, Roma, Amsterdam e Riga, con campagne attive in più di 28 paesi grazie a un team internazionale che copre più di 13 lingue.

“Fra i mercati principali, oltre a quelli in cui è attivo un ufficio, ci sono Belgio, Irlanda, Svezia, Ungheria, Repubblica Ceca, Russia, Spagna, Stati Uniti, Brasile e presto la Malesia – dichiara a Today Pubblicità Italia il general manager Amedeo Guffanti -. 77Agency a livello globale chiuderà il 2015 con una crescita di fatturato significativa, di circa il 15%. Anche l’Italia è allineata, ma è all’estero che alcuni mercati sono esplosi, in particolare l’Olanda. Siamo probabilmente la più grande agenzia indipendente in Italia a gestire spazi pubblicitari all’interno di Facebook, essendo da più di 7 anni integrati all’interno di Facebook, grazie all’accesso alle sue API su cui è stata sviluppata un’eccellente tecnologia propria. Oggi Facebook è ancora lo strumento di marketing digitale più efficace, insieme a Google, e sicuramente quello con maggiori opportunità per le aziende che vogliano interagire attivamente con il proprio pubblico”.

Sviluppo di piattaforme e applicazioni, corporate training nei campi della SEM, SEO, social media marketing, performance marketing, mobile, display advertising sono solo alcune dei campi di intervento della web agency. Attenta ai cambiamenti dei new media che si muovono velocemente, 77Agency si prepara a una nuova sfida, ma non cambia la strategia: il bisogno del cliente rimane il fulcro di ogni attività.

“Oltre alla gestione degli investimenti pubblicitari sulla parte display e su quella performance, sempre di più elaboriamo soluzioni intelligenti di utilizzo del digitale non solo finalizzato al ‘digitale verso il digitale’, ma dal ‘digitale al punto fisico’ – spiega l’imprenditore -. Lo sviluppo di Internet è inarrestabile e si utilizza sempre di più per facilitare online casino azioni sul web: noi da più di 2 anni stiamo cercando di capire quale sia la correlazione fra la comunicazione digitale e l’aumento della pedonabilità dei punti vendita, per aiutare quei brand che hanno molti punti sul territorio e il cui principale business è e continuerà a essere la vendita nei punti fisici”.

Non solo, 77Agency sta implementando soluzioni che utilizzano i social e il mobile, dal momento che il traffico dal desktop al cellulare è il trend più attuale.

“La maggior parte della fruizione quotidiana viene fatta in mobilità, quindi riuscire a raggiungere gli utenti ovunque si trovino è uno strumento forte: il mobile diventa così un canale pubblicitario che aiuta il core business delle aziende – prosegue Guffanti -. Siamo tra le prime agenzie a farlo nel mondo, investendo da 5 anni, ogni anno circa 1 milione di euro in ricerca e sviluppo”.

Le attività di 77Agency si basano prevalentemente su due tecnologie: Allin1Social e Social Ads Tool (SAT). La prima è un’applicazione di content management per pagine Facebook che rende possibile la preparazione e la schedulazione di post per pubblicazione futura e ha un sistema di tracciamento e un tool di analisi incorporati. La piattaforma SAT è stata sviluppata come risorsa per il new media marketing e le agenzie di pubblicità per assistere nella gestione di campagne di advertising grandi e complesse su Facebook. L’obiettivo principale del tool è di ridurre sia il tempo che il costo in risorse e migliorare la performance delle campagne.

In Italia c”è margine di crescita per il digital

Resta da capire se il mercato, in particolare quello italiano, sia maturo per l’utilizzo delle nuove tecnologie.

“Ci sono nazioni all’avanguardia, in primis UK che è quella più avanzata, ma anche nel nostro Paese il mercato è maturo e ricettivo, specie in alcuni settori come il travel e il fashion. C’è un grande margine di crescita: ora siamo attorno al 30% dello sfruttamento delle potenzialità offerte dal digitale – è convinto Guffanti -. C’è quindi uno spazio gigantesco per crescita del digitale in Italia e secondo me questo è il biglietto del treno ‘per continuare viaggiare’. E’ grazie al digitale che l’Italia potrebbe tornare a crescere: penso anche all’export e al fatto che l’immediata velocità della rete può aiutare ad acquistare quote di mercato”.

Il contesto del mercato è però influenzato, inevitabilmente, dalla situazione, economica e politica, in cui versa l’Occidente. “Nel weekend successivo agli attentati di Parigi, la gente ha comprato di meno online – conclude Guffanti -. L’instabilità in cui si sentono le persone, che dà origine a una minore fiducia nel futuro, impatta su tutto il settore dei consumi”.(V.Z.)

Milena Canonero dirige il nuovo spot Amaro Lucano

Il 4 volte premio Oscar Milena Canonero ha diretto lo spot, on air da ieri, destinato a riposizionare lo storico brand Amaro Lucano. Un investimento notevole e un rafforzamento della strategia che consolida il legame tra il prodotto e la sua storia, cominciata nel 1894 dal genio di Pasquale Vena. Il Gruppo di Pisticci ha deciso di realizzare una campagna contraddistinta dall’ironia sui luoghi comuni dei nostri giorni, legandosi alla storicità di un prodotto capace di essere sempre avanti nel tempo. Lucano ha scelto un’ambientazione di fine XIX secolo, con inaspettate fughe nel futuro, dove compaiono diversi cliché contemporanei. Da qui la richiesta alla celebre costumista italiana di cimentarsi per la prima volta alla regia di uno spot per un brand tra i più famosi in Italia.

Tutto nel film è pensato, infatti, per sorprendere lo spettatore: situazioni reali e surreali visualizzate in modo ricercato, secondo quello stile che è valso a Milena Canonero 4 statuette vinte come costumista per ‘Barry Lyndon’ (1976), ‘Momenti di Gloria’ (1982), ‘Marie Antoinette’ (2006), ‘Grand Budapest Hotel’ (2015) e altre 5 nomination. Anche la scelta della location è in tema: una nobile dimora romana (Villa Aurelia al Gianicolo), dove lo spot è stato girato tra il 15 e il 16 novembre scorsi. Il set perfetto per ricostruire in notturna le raffinate atmosfere fine ottocento di una sontuosa festa con costumi e oggetti dell’epoca.

“Volevamo rendere evidente che Amaro Lucano è un prodotto senza tempo – spiega Leonardo Vena, Marketing Director del Gruppo Lucano – un prodotto capace di attraversare la storia e tuttavia sempre moderno perché capace di reinventarsi stando al passo con le mode e gli stili di vita più contemporanei. Questo ci avrebbe permesso anche di rendere omaggio al genio di Pasquale Vena che infatti diventa protagonista nello spot. Un’idea ambiziosa che richiedeva professionalità di spicco come Milena e l’eccezionale staff che abbiamo portato sul set romano”.

Ad affiancare Canonero, infatti, c’è un team ricco di esperienze hollywoodiane e non solo. Alla macchina da presa è stato chiamato Dario Cioni che ha lavorato in produzioni come ‘Star Wars, Episode I’, ‘Point Break’ e collaborato alla realizzazione di più di 400 spot con registi come Wes Anderson, Tony Scott, Tim Burton. Il direttore della fotografia è Fabio Zamarion, già David di Donatello nel 2007 per ‘La sconosciuta’, nonché assistente di Vittorio Storaro. Mentre il set design è affidato allo scenografo Tonino Zera, abituale collaboratore di Virzì, Tornatore e Muccino.

L’idea creativa è firmata da Hi! Comunicazione di Emilio Haimann, che ha inventato nel 1991 lo storico claim ‘Cosa vuoi di più dalla vita?’ e che da decenni è consulente di fiducia del Gruppo Lucano.

“Non è chattare, farsi un selfie o farsi firmare un pallone da un calciatore famoso a renderci importanti, ma è la capacità di essere sempre visionari – spiega Haimann -. È questo che Pasquale Vena era già nel 1894 ed è questo che vuole trasmettere lo spot, sempre punzecchiando i luoghi più comuni che ci siano. Molti anni fa, quando inventai ‘Cosa vuoi di più dalla vita?’ e scrissi la prima campagna per Lucano, non immaginavo che mi sarei ritrovato a doverla attualizzare oggi mantenendone quello stesso spirito sfrontato”.

Il nuovo spot, pianificato da Initiative, è on air sulle più importanti reti televisive nazionali.  È inoltre stato lanciato sulla piattaforma Buzzoole, condividendo i filmati di backstage tra i maggiori influencer della rete.

Tim ‘accelera’ l’innovazione con il Demo Day TIM #Wcap 2015

Oltre 8.000 business ideas raccolte dal 2009, 268 progetti supportati e oltre 5,5 milioni di euro erogati. Sono alcuni dei numeri di TIM #Wcap il programma di Open Innovation di TIM oggi pomeriggio protagonista a Roma con il Demo Day 2015. Il programma dà la possibilità a 40 startup digital selezionate quest’anno per il percorso di accelerazione (10 per ognuno dei 4 acceleratori di Roma, Milano, Bologna e Catania), insieme a 8 startup menzioni speciali, di presentare il proprio progetto a investitori, stakeholder e influencer.

Il Demo Day giunge dopo i 4 mesi di accelerazione di ogni edizione del TIM #Wcap, nei quali le startup sono guidate da tutor e mentor in un percorso orientato alla crescita del progetto. Dopo il Demo Day, per altri 8 mesi le startup potranno continuare a lavorare al loro progetto negli acceleratori TIM #Wcap. “Negli ultimi due anni – spiega a Today Pubblicità Italia Ilaria Potito, responsabile TIM #Wcap Operations – abbiamo contribuito alla nascita di 215 nuovi posti di lavoro e TIM ha chiuso 25 contratti con le nostre startup che generano fatturato, senza considerare i contratti con altri clienti, e con 3 di esse ha anche creato un’offerta commerciale. Inoltre, il tasso di sopravvivenza delle startup TIM #Wcap è superiore al 90%”.

Le startup selezionate entrano nell’Albo Veloce del Gruppo che le certifica per diventare fornitori e le business unit aziendali, grazie al budget dedicato Basket Innovazione, sono incentivate all’acquisto delle loro soluzioni.  Alcune, inoltre, beneficiano nel capitale dei seed investement di TIM Ventures.

A Roma questa sera, oltre al presidente di Telecom Italia Giuseppe Recchi e all’ad Marco Patuano, parteciperanno anche i founder delle startup delle scorse edizioni,  alcuni di loro best online casino raccontano l’esperienza. “Fino a qualche anno fa ero un informatico che progettava software per auto – ricorda Lorenzo Di Ciaccio, founder di  Pedius, app per smartphone che consente alle persone sorde di effettuare telefonate utilizzando le tecnologie di riconoscimento e sintesi vocale -. Una sera vedo in tv la storia di Gabriele, che dopo un incidente stradale notturno deve chiamare i soccorsi, ma non può perché è sordo e non riesce a dialogare con l’operatore. È cambiato tutto in poco tempo. Il percorso di accelerazione e l”investimento che su di noi ha fatto TIM Ventures sono un esempio di come stia cambiando in Italia il settore degli investimenti innovativi”.

Innaas è un software che aiuta le aziende a trasformare real time i big data in informazioni di valore e risultati univoci, ne parla il founder Simone Di Somma: “Per dimostrare la versatilità della nostra piattaforma di analytics abbiamo sfruttato i campionati mondiali in Brasile, analizzando le performance dei match: mentre le squadre giocavano, la piattaforma elaborava una grande quantità di dati prodotti in campo (il numero e la velocità dei passaggi, le percentuali di eventi andati a buon fine, ecc.) fornendo in tempo reale punteggi sintetici sulle prestazioni delle  squadre. Attraverso TIM Stadium, dopo qualche settimana dal nostro arrivo, avevamo già aperto una collaborazione con Telecom Italia”.

Infine Unfraud, che ha sviluppato un software per prevenire le frodi nell’e-commerce e abbatterle del 50%. “I primi brainstorming – spiega il founder Vincenzo Paduano – li abbiamo fatti in un locale del nostro paese, il bar ‘l’incontro’. Unfraud è nato da una necessità comune, un amico era stato frodato su Internet e aveva dovuto far fronte a molte spese, fino a perdere l’intero valore del prodotto che aveva venduto. Da quel momento, abbiamo deciso di studiare bene i sistemi di fraud detection e il relativo business. Il salto grazie a TIM, con loro abbiamo bruciato le tappe realizzando un prodotto pronto per il mercato”.