Sport Network si rafforza nel comparto motori e punta all’integrazione tra web e carta

22 dicembre 2014

Massimo Martellini

L’ad Massimo Martellini: “Quasi 25 milioni di pagine viste/mese con automobile.it e calcioweb.it. Tiene la raccolta anche per le testate cartacee di Conti Editore e Mediaset”

 

 

Sport Network incomincia il 2015 forte delle tre recenti acquisizioni con contratti biennali: i siti automobile.it e calcioweb.eu e il ‘sistema’ carta e web dello storico quotidiano romano Il Tempo. La concessionaria, che chiude l’anno 2014 con +10% di fatturato, con una crescita del web del 45%, rafforzerà la strategia di integrazione, sempre maggiore,  tra carta e web. “Con automobile.it abbiamo voluto consolidare un’attività di rilancio nel segmento motoristico, per ribadire al mercato la nostra leadership che deriva dalle testate Autosprint, Motosprint, Inmoto, Auto, AM – spiega a Today Pubblicità Italia Massimo Martellini (nella foto), ad di Sport Network -. Automobile.it del Gruppo eBay attualmente sviluppa 15 milioni di pagine viste/mese sul mercato auto: questo ci pone al primo posto in Italia nel settore motoristico e, grazie alle testate di Conti Editore, significa avere anche la possibilità di collegare il mondo offline con quello online attraverso varie iniziative. Per ora è un accordo solo pubblicitario ma che potrà avere ricadute di carattere editoriale anche nel breve tempo. Calcioweb.eu è un sito giovane, interessante e in notevole crescita che per noi rappresenta la possibilità di sviluppare il settore dei video e ha numeri di tutto rispetto perché vanta già 8 milioni di pagine viste/mese. Con i due siti stiamo raggiungendo quasi 25 milioni di pagine – prosegue  Martellini -. Siccome i link saranno collegati a pagine che registrano 200 milioni di views/mese, possiamo incrementare di oltre il 10% il traffico, con una coerenza di target che ci pone ai vertici dell’offerta sul territorio italiano”.

Infine c’è Il Tempo, il cui sito “non è numericamente ai vertici della classifica italiana però per noi rappresenta un’opportunità, perché è la nostra declinazione generalista su notizie che generalmente lo sport non tratta – commenta l’ad -. La mission è quella di sfruttare al massimo ogni possibile connessione tra tutti i vari siti”.

 

La strategia di Sport Network è quindi quella di crescere sul web senza abbandonare la sua ‘istituzionale’ strada offline. “E’ chiaro che il mondo va verso il digitale, però l’area dell’offline ha ancora la sua importanza a livello di opinione, di commento, di approfondimento e c’è una parte di pubblico che non è nata nel digital e che ancora ricerca la propria informazione attraverso sistemi tradizionali. Di conseguenza stiamo gestendo web e carta insieme: quasi tutte le nostre operazioni sono pensate e strutturate per avere la funzione di supporto sia cartaceo che web. L’integrazione è la grande forza della proposta che abbiamo”. In un anno di grande sofferenza del mezzo stampa “le testate Conti Editore mantengono la propria posizione di mercato e la peculiarità che hanno sempre avuto nel nostro pacchetto – dichiara l’ad -. Autosprint e Motosprint sono settimanali storici e tengono in edicola, così come AM che abbiamo rinnovato lo scorso anno con un’accezione un po’ più lifestyle. Auto è una testata storica, punto di riferimento più ‘sportiveggiante’ per l’analisi del mercato automobilistico. Il Guerin Sportivo ha 102 anni: nel passaggio a mensile ha mantenuto la propria importanza e, tra l’altro, è un mezzo che ci permette di sviluppare una serie di allegati e approfondimenti dei nostri prodotti. Corriere dello Sport ha compiuto 90 anni nel 2014, mentre Tuttosport ne fa 70 nel 2015: i due quotidiani del Gruppo Amodei sono due ‘anziani’ testimoni dell’informazione sportiva italiana, prodotti storici che mantengono il loro ruolo e da un punto di vista pubblicitario rappresentano insieme il 50% del mercato. Riusciamo a evitare sovrapposizioni con il principale competitor, La Gazzetta dello Sport, differenziandoci attraverso iniziative come la sponsorizzazione del Corriere dello Sport al Milan Calcio e stiamo pensando ad altre iniziative. Cotto e Mangiato va bene, con 70 mila copie mensili e una media di 25 pagine di raccolta pubblicitaria a numero. Infine l’accordo con Mediaset è un terreno fertile per i mensili Il Segreto e Mistero: la prima è una testata alto vendente perché il traino della tv l’ha portata a superare le 150mila copie, rivolte al target specifico femminile: stiamo lavorando per uno sviluppo collegato al food – spiega il manager -.  Mistero è una testata meno numerosa ma non meno nota che sta cominciando ad avere i primi riscontri anche dal mercato pubblicitario”. Nonostante non ci siano in corso trattative per ulteriori acquisizioni, Sport Network mantiene alta l’attenzione perché “se dovessero capitare occasioni interessanti e coerenti con il nostro mondo, perché no?”, conclude Martellini.