Rai 2, in autunno ascolti a +0,2%

17 dicembre 2014

Angelo Teodoli

Il direttoro Angelo Teodoli: “Anche nel 2015 sperimentazione e nuovi linguaggi. A giugno lancio in prima serata di Detto Fatto con due puntate”. Lunedì riparte Boss in incognito. I programmi in prima serata crescono dello 0,7%

 

Il 2014 è stato un anno brillante per Rai 2 che ieri ha presentato l’andamento in concomitanza al lancio della seconda stagione di Boss in incognito, in programma da lunedì 22 dicembre in prima serata. Il programma condotto da Costantino della Gherardesca riparte con dieci puntate in pieno clima natalizio dal momento che “si tratta di un intrattenimento gentile, basato su cambio di ruolo fra boss e dipendente, che fa leva sui sentimenti per parlare di fratellanza e comunione – ha commentato il direttore Angelo Teodoli (nella foto) -. Nessuna altra rete ha sperimentato così tanto, con oltre dieci nuovi programmi in prima serata, una cinquina nel day time e sei in seconda serata. Posso affermare che è stata messa a punto la nuova linea del canale con un profilo più incisivo, chiaro e limpido”.

Teodoli ha quantificato la performance di Rai 2. “Per quanto riguarda gli ascolti il risultato dell’autunno è stato di +0,2% nel prime time e di 0,15% in day time, diventando così la terza rete nazionale. La media degli ascolti di prime time a ieri è del 7,05% contro il 6.86% del 2013, nel day time di 6,6% contro il 6.47% dell’anno scorso. Il totale annuo si assesta a -0,13% in tutte le fasce, ma è un buon risultato dal momento che la tv non generalista è cresciuta del 2,1% in prime time e che, tra le generaliste, solo Rai 1 e Canale 5 hanno segno più con lo 0,07%.  Inoltre, i programmi di intrattenimento in prime time su Rai 2 crescono dello 0,7% e passano dall’8.9% nel 2013 al 9,56% nel 2014”.

Un altro obiettivo raggiunto è stato l’abbassamento dell’età media del pubblico, sceso di 4,5 anni (da 51,5 a 47) dal 2012 a oggi nella prima serata, “grazie al fatto che abbiamo costruito programmi con una visione più ampia e con alla base la componente web e social”, ha detto Teodoli. Il percorso di sperimentazione, contemporaneità e nuovi linguaggi, proseguirà nel 2015. Le principali novità di inizio anno riguardano i telefilm con  The Blacklist dal 9 gennaio e CSI Cyber dal 9 marzo, in contemporanea con la messa in onda in Usa. Dall’1 gennaio ci sarà un nuovo ciclo dello speciale musicale Unici, con la prima puntata dedicata ai Volo. A fine febbraio ripartiranno la nuova serie di Made in Sud e il 25 la terza edizione di The Voice. Fra le new entry del 2015 l’inforeality tutto italiano Fixer, “di cui è stata girata la prima puntata, ora sottoposta a un test di marketing – ha proseguito Teodoli -. A maggio sono previste cinque puntate in seconda serata con J-Ax e a giugno faremo un ulteriore esperimento con due puntate in prime time di Detto Fatto che, sempre condotto da Caterina Balivo, sarà costruito su misura per il pubblico di riferimento”.

 

Valeria Zonca