Agrodolce e Tag Advertising festeggiano un anno di successi: crescita media mensile di traffico del 20%

10 dicembre 2014

Il food magazine, edito da HTML e oggi parte del Gruppo Triboo Media

Agrodolce, il food magazine, edito da HTML e oggi parte del Gruppo Triboo Media,
festeggia il suo primo anno dal lancio condividendo i successi raggiunti con la nutrita community di consumatori. In un solo anno Agrodolce ha saputo conquistare un posizionamento premuim tra le testate di settore con una crescita media mensile di traffico del 20% (Dati: Audiweb TDA – sett 2014).  Oggi tra i top player nella categoria Food & Cooking, Agrodolce registra un’utenza per il 68% femminile con profilo e possibilità si spesa medio alta e un approccio al mondo della gastronomia curioso e consapevole. Forte il seguito anche sui social network con una community di 233.000 fan, molto partecipativa e attiva in termini di interazione con i contenuti. Grazie alla collaborazione sinergica tra la redazione interna, i migliori food blogger italiani e giornalisti specializzati del settore, Agrodolce offre contenuti editoriali e multimediali di qualità che vanno oltre le ricette e raccontano il mondo enogastronomico passando per i prodotti, i protagonisti e i luoghi del cibo. Questa forza comunicativa viene interpretata da TAG Advertising, che firma progetti di native advertising non soltanto per i brand specifici di settore, ma anche per clienti non direttamente riconducibili al mondo food ma interessati al target dei gourmet intesi come amanti del ‘buon vivere’. Tra i primi brand a cogliere i vantaggi performanti e il plus distintivo di Agrodolce troviamo infatti Nissan, che ha deciso di legare il proprio nome ad Agrodolce e a Motori.it  grazie a uno speciale itinerante alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche attraverso quattro vetture della casa automobilistica giapponese. “La forza e l’originalità del format editoriale di Agrodolce è stato da subito colto dai nostri Clienti non soltanto del mondo Food & Beverage e GDO – spiega Giusy Cappiello, direttore vendite di TAG Advertising. Il suo linguaggio unico tra i magazine di settore e la community estremamente attiva ci hanno permesso, grazie anche ad un team dedicato,  di realizzare dei progetti integrati di native advertising multidevice, trasversali per i diversi settori e dai grandi numeri in termini di audience e condivisioni raggiunti. La chiave di successo dei nostri progetti digital risiede infatti  nella capacità di sfruttare la verticalità e le peculiarità di Agrodolce e di tutte le testate editoriali del Gruppo”.