Areaconcerti lancia Onstage a pagamento e punta ai 2 mln di raccolta nel 2015

2 dicembre 2014

LUCA SEMINERIO

Intervista all’ad di Areaconcerti Luca Seminerio. “Fatturato 2014 in pareggio con il 2013, a 1 mln e 850mila euro”. Al via da oggi le votazioni online per gli Onstage Awards 2015 (#OSA2015)

 

 

Avverrà a marzo, in occasione della serata di consegna degli Onstage Awards (#OSA2015), i premi dedicati agli artisti musicali italiani e internazionali messi in palio dal free press Onstage, il lancio di un bimestrale a pagamento, al costo di 3 euro.

“Attualmente la testata si trova in omaggio durante i principali concerti, ma abbiamo deciso  aprirci a nuove opportunità di vendita, con 10 mila copie a pagamento – ha spiegato a Today Pubblicità Italia Luca Seminerio (nella foto), ad di Areaconcerti che edita Onstage -. Non andremo in edicola, ma presidieremo luoghi frequentati dal nostro target, quello dei 18-34enni, in 5 città e precisamente Milano, Roma, Torino, Bologna e Firenze, nelle quali stiamo identificando 10 canali mirati. L’obiettivo è quello di ottimizzare la distribuzione, ridimensionando la dispersione delle copie e lo faremo anche tramite il coinvolgimento del pubblico attraverso i social”.

Da giugno 2007, Onstage è il magazine musicale distribuito in occasione dei più importanti concerti ed eventi live organizzati in Italia, con una tiratura di 100.000 copie/mese. Nato con l’obiettivo di intrattenere il pubblico in attesa dello show e diventare un ricordo dell’evento vissuto, nel tempo il magazine è diventato uno dei principali riferimenti dell’editoria musicale italiana, dopo 75 numeri e 7,5 milioni di copie distribuite sul territorio nazionale. Onstage è anche un sito web: un portale da 1,2 milioni di pagine viste/mese e 400mila visitatori (dati Google Analytics).

La community di Onstage conta oltre 70mila fan della pagina Facebook, con conversazioni di 7mila persone ogni settimana e con un con un PTA medio tra il 15 e il 20% e una portata complessiva dei post che raggiunge le 500.000 visualizzazioni settimanali. “Un anno fa è cambiato il formato del magazine, con una copertina di 250 g e 72 pagine. Per le copie a pagamento pensiamo a un ulteriore crescita di contenuti, dalle 16 alle 20 pagine in più, che affronteranno temi interessanti per il target, dal cinema al lifestyle – ha proseguito l’ad -. L’obiettivo è quello di vendere 5mila copie. L’attuale magazine free press viene stampato con due, tre o quattro cover differenti a seconda dei concerti che vanno a presidiare e tra queste varie proposte sarà scelta la copertina del magazine da vendere”.

Areaconcerti conta su un vero e proprio sistema che, oltre al free press, comprende la gestione della concessione pubblicitaria della videocomunicazione sui maxichermi a lato del palco dei principali concerti italiani con il canale Live Channel, e iniziative btl  per brand che vogliono comunicare con un target giovane attraverso la musica. La raccolta pubblicitaria è ora gestita internamente da Areaconcerti su tutto il territorio nazionale. “In questo modo riusciamo a costruire dei progetti di comunicazione integrata, al di là della tabellare, per i nostri clienti, che sono circa 100 all’anno – ha aggiunto Seminerio -. Inoltre, la nostra concessionaria web Music Network raccoglie l’adv tabellare per 12 siti di musica e intrattenimento tra cui Rock It, Livenation e Ondarock. Nel 2013 il fatturato totale di tutte le attività è stato di 1 milione e 850mila euro, cifra suddivisa tra il milione di raccolta e 850mila di attività btl. Nel 2014 pensiamo di andare a pareggio, sottolineando però che i risultati degli Onstage Awards si registreranno nel 2015, anno nel quale punteremo a superare i 2 milioni di euro di raccolta”.

Intanto, cresce il fermento  attorno ai prossimi Onstage Awards: i premi passeranno da 6 a 16, aprendosi a più generi musicali e ai grandi eventi dal vivo. Inoltre, la giuria diventa una vera e propria Academy della musica dal vivo, con oltre 30 tra i migliori giornalisti musicali e le più importanti personalità del settore. Da oggi alle ore 14.00 il pubblico può già esprimere le preferenze sul sito di riferimento http:// awards.onstageweb.com, su http://www.rds.it e sui profili Facebook dei partner. Si potrà votare fino alle 24.00 di domenica 15 febbraio 2015. I partner degli Onstage Awards sono Beck’s, California Sports con i brand DC Shoes e Majestic, Jagermeister, Timmusic, Wild Turkey e i media partner RDS e YouTube, che firma uno dei 16 premi. Gli #OSA2015 si concluderanno con un grande evento celebrativo in cui saranno annunciati i vincitori a Milano e  durante la serata si esibiranno alcuni tra i grandi protagonisti della musica italiana e internazionale.