Userfarm: la forza del crowdsourcing

26 novembre 2014

Portatore della cultura delle risorse ‘dal basso’. E’ Userfarm, raccontato da Anna Cappellini (nella foto), Head of Strategy – Userfarm_Content Creators. “Creiamo questa cultura grazie ai nostri Clienti: con Barilla abbiamo esplorato le potenzialità della crowd in un progetto global; con Fernet Branca abbiamo scoperto che dai nostri creators italiani può nascere un ritratto corale della brand icon; con Fastweb la crowd è diventata un focus group d’eccellenza… E grazie ai nostri 75.000 Creator…con cui generiamo ogni giorno nuovi modelli di content creation e top quality video, che mettiamo a disposizione di brand e agenzie, per innovare insieme”. In un mercato che può ancora evolvere. “I video saltano fuori dalla tv e incontrano le persone nei loro luoghi di interesse, per questo cresce il bisogno di branded stories. La tv a sua volta chiede efficienza nei costi e freschezza dei linguaggi, così i contenuti generati dalla crowd sul digitale diventano un format tv, come Ubiq, con cui siamo alla terza edizione su Rai5. Certo, il mercato italiano è ancora un po’conservatore, ma i grandi brand indicano la strada: da ‘Meet me at Starbucks’ a Coca-Cola, il cui VP Marketing Sanchez-Lamelas, in un intervento all’AdTec di Londra, docet: ‘Vogliamo prenderci il rischio creativo di restituire il brand ai consumatori e lasciarli giocare’. Una gioia sentire queste parole”.

In un 2014 che per Userfarm è stato “l’anno delle storie, come con la webserie realizzata per Kinder Pinguì, che ha tenuto la fanbase incollata al ‘like’ per oltre 6 mesi. Dei progetti cross Country, come la gara creativa Barilla su diversità e inclusione, seguita dal concept al network management internazionale, fino al set up della FB App per la votazione. Del crowdsourcing celebrato in tv, ad esempio per Beck’s, il cui video vincitore è andato on air nel corso della finale della World Cup”. Mentre il 2015 arriva con le sue parole chiave: “‘Influencers’: producono contenuti e li diffondono generando views organiche. Il brand fidelizza la sua comunità di ambassador. ‘Branded Video Factory’: uno spazio digitale con tutto il valore di una crowd iperprofilata per il brand, e la gestione tecnologica e della community interamente seguita da Userfarm. ‘Global’. Ancora più forti in Europa e qualche novità oltre oceano… E ‘Partnership’: dialogo con broadcaster, centri media e agenzie, per processi di produzione video nuovi, flessibili e efficienti”.