Telefono Azzurro ‘illumina’ le piazze con le casette di luce e Comunicazionisociali

20 novembre 2014

Nuova campagna dell’associazione su tv, radio, stampa e web

 

 

Il 22 e 23 novembre 2014, in oltre 1.000 piazze italiane, ci saranno molte case illuminate in più: le casette di luce di Telefono Azzurro. Il simbolo ideato da Comunicazionisociali è nato per comunicare l’impegno più ampio dell’associazione, oggi non più soltanto una linea telefonica ma un luogo di persone dedicate anche alla protezione e alla prevenzione di ogni atto di violenza nei confronti dei minori.

L’iniziativa ‘Accendi l’Azzurro’ intende sensibilizzare e raccogliere fondi destinati al potenziamento dei canali di ascolto per offrire a bambini e adolescenti nuove opportunità per essere ascoltati nei momenti di difficoltà: accanto quindi al telefono (linea 1.96.96) e alla chat saranno dunque sviluppati nuovi servizi, quali quelli che operano via sms, Whatsapp, Skype e social.

‘Anche nei momenti più bui c’è la luce di Telefono Azzurro’ è l’head line che accompagna il visual multisoggetto della campagna: una bambina e un bambino che guardano in macchina e hanno accanto una casetta illuminata di azzurro che dà loro la sicurezza di una luce sempre accesa, quella di Telefono Azzurro. Per l’agenzia del gruppo Komma il direttore creativo e copy Bob Marcheschi e l’art director Francesca Danelli hanno studiato e realizzato la campagna di comunicazione veicolata su stampa, radio, tv, materiale instore e la creatività del sito accendilazzurro.it.

Lo spot e il radio comunicato hanno come protagonista Sergio Castellitto, da anni impegnato a fianco di Telefono Azzurro in difesa dell’infanzia. Comunicazionisociali si è inoltre occupata della promozione dell’iniziativa con un’attività di ricerca spazi, e di ufficio stampa offline e online.