BPM e Vero Volley Monza, insieme nella pallavolo

18 novembre 2014

Banca Popolare di Milano e Vero Volley Monza hanno presentato, alla presenza dell’intera squadra di pallavolo maschile, la nuova partnership.
BPM, infatti, sosterrà il team guidato da coach Oreste Vacondio che nella stagione 2014-2015 disputerà il campionato di Serie A1 Superlega Unipol Sai Maschile.

Attraverso questa partnership, la Banca conferma il suo ruolo di Banca del territorio, vicina alle comunità di appartenenza, non solo attraverso l’offerta commerciale, ma anche tramite importanti sponsorizzazioni in vari ambiti, dalla cultura all’innovazione, dalla solidarietà allo sport.

“Sono molto contento di questa iniziativa – ha dichiarato Iacopo De Francisco, Responsabile Mercato di Banca Popolare di Milano –. La Banca condivide con Vero Volley Monza i valori positivi associati allo sport, quali dedizione, passione, senso di squadra, perseguimento di obiettivi comuni. Questo è il senso della partnership che presentiamo oggi”.
Per Vero Volley questa collaborazione significa mettere a disposizione la comunità del Consorzio per sviluppare sinergie commerciali con la Banca. Questo rispettando quei valori di cultura sportiva che sono alla base della mission della società. “Per noi BPM è un partner molto importante fin dai tempi della felice partnership con WeBank – ha commentato la Presidente del Consorzio Vero Volley Alessandra Marzari – e mi auguro che avremo insieme l’occasione di interpretare questo accordo in modo utile e proficuo per entrambe le realtà”.

Il Vero Volley Monza ha conquistato la massima serie la scorsa stagione con una striscia di vittorie ininterrotta nella finale dei play off contro Cantù e oggi affronta la SuperLega, uno dei campionati più spettacolari al mondo.
Per affrontare al meglio l’importante impegno stagionale, la squadra si è attrezzata con un roster costruito con l’obbiettivo di puntare ad un campionato di altissimo livello e per questo respira aria di internazionalità, raccogliendo le eccellenze del panorama pallavolistico mondiale. Sono sei infatti le nazionalità diverse degli atleti biancoblù, tra cui quella di Wang Chen, primo atleta cinese a disputare un campionato estero di massima serie e per questo novità assoluta dell’intero movimento.